Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Milan-Cagliari 4-1: pagelle rossonere

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Che bella festa!
Tutto perfetto: dalle previsioni meteo sbagliate (non è caduta una goccia di pioggia), allo spettacolo pre-partita con il “riscaldamento” con i bimbi (spettacolare il figlio di Pirlo, che tocca il pallone e si muove esattamente come suo padre, stupendo il piccolino di Seedorf, che sembra un Clarence in miniatura, scatenati i biondissimi figli di Ibra, che se ne fregano di tutto e vogliono segnare come il padre… solo per citarne alcuni), alla partita, grazie al Cagliari che ha fatto di tutto per non rovinare la festa (sarà colpa del cuore rossonero che sta in panchina da loro?), alle celebrazioni finali (anche se da dove ero io non si vedeva benissimo) con Prince Boateng esaltato come non mai, e grande a ballare Michael Jackson, ai fuochi d’artificio.
Stupenda serata, che riconcilia i rossoneri come me con la vita (non è un’esagerazione, per me è così).
Sulla partita poco da dire: Cagliari senza alcuna voglia di sembrare almeno motivato, Milan con la voglia rimasta di divertirsi e divertire. Ritmi blandi, anzi blandissimi, nessun contrasto, perfino l’arbitro dava l’impressione di annoiarsi… Difficile dare giudizi tecnici su una partita così, anche se un faccia-da-pirla alle mie spalle (forse per farsi bello con la escort disinteressata che aveva portato allo stadio per l’occasione) riusciva anche a borbottare nel secondo tempo per qualche passaggio sbagliato dai rossoneri…
I CAMPIONI DELL’ITALIA SIAMO NOI!!! Questa era l’unica cosa che contava ieri sera (oltre al fatto, non trascurabile, che matematicamente saremo davanti anche come punti, e non solo come scontri diretti).

Abbiati 6,5: Cossu gli segna da un metro. Bravo a tenere la concentrazione in una partita da sbadigli per lui, andando a prendere bene un pericoloso tiro da fuori di Perico.
Abate 6,5: Conclude la stagione a S.Siro confermando quanto di buono ormai si sa di lui. E’ diventato attentissimo dietro con diagonali perfette. Non si vede moltissimo in avanti, ma non ce n’è bisogno.
Thiago Silva 6,5: Quando incontri un Cagliari così dimesso, e che come unica punta ha l’inguardabile Acquafresca (ma come fa questo a essere in Serie A?), non puoi che divertirti, strappando applausi per il modo in cui anticipi e giochi.
Yepes 6: Vale il discorso di Thiago, salvo per la classe del brasiliano che lui non ha. Bevuto di brutto da Cossu che lo sdraia con una bella finta per il gol del 1-3. Ma è il suo unico errore.
Zambrotta 5,5: Di tutti sembra quello che ha più voglia di festeggiare che di giocare. Abbastanza impreciso. Le rare volte che il Cagliari sembra farsi pericoloso capita sempre quando sale dalle sue parti.
Gattuso 6,5: Mezzo voto in più per il gol (di testa!!!) del 2-0. Per il resto, gioca un’oretta in un centrocampo che non ha bisogno di faticare, dato che i dirimpettai del Cagliari si arrendono.
Ambrosini 6: Vale il discorso di Gattuso, salvo il fatto che lui non segna. Esce alla fine del primo tempo, e si prepara ad alzare la Coppa dei Campioni d’Italia.
Emanuelson 6: E’ uno che ha giocato poco, perciò sembra poco inserito negli schemi. Mostra buonissima tecnica e ottimo dinamismo, ma gira un po’ a vuoto.
Seedorf 7,5: Forse è stata la sua ultima a S.Siro. Se così sarà, ringrazio fin da ora l’immenso Clarence, per sempre nel mio cuore e nella storia rossonera. Facilitato dal ritmo basso della partita, mette lo smoking anche da trequartista e sfodera un’altra partita da campione enorme, con colpi di classe assortiti da restare a bocca aperta, e anche non poca concretezza: è lui ad andare su Agazzi propiziando il rimpallo da cui il 2-0 di Gattuso, manda in porta Pato che sbaglia, finalizza con un inserimento grandioso l’azione del 4-1. San Siroal completo esulta e lo applaude. Vorrei prendere uno per uno le migliaia di stronzi che per un anno e mezzo lo hanno contestato ad ogni palla che toccava e prenderli a calci nel culo da qui al Suriname.
Robinho 7,5: Splendida partita, forse la più bella di quest’anno. Moto perpetuo, associa corsa a colpi di classe sublime (uno stop a terra con tunnel all’avversario mi ha fatto sussultare). Inventa alla grande il primo gol, segna il 3-0 concretizzando un bell’assist di Pato, continua su alti livelli. Si mangia la tripletta personale tirando su Agazzi un assist di Pirlo, ma se no non sarebbe lui… Capocannoniere del Milan con Pato e Ibra. Se avesse segnato la metà dei gol che ha sbagliato sarebbe andato sopra i venti…
Pato 7: E’ vero che si mangia con supponenza un gol su assist di Seedorf e arriva male su un cross di Robinho, ma gioca bene, con voglia e intelligenza. La prima punta non è il suo ruolo, e infatti il meglio lo dà più lontano dall’area, smarcando Robinho per il 3-0 e poi liberando Seedorf per il 4-1 con un tocco da fuoriclasse.

Pirlo 6,5: Staffetta con Ambrosini all’inizio del secondo tempo. E’ vero, gioca il secondo tempo di una partita finita ancora prima di iniziare, ma ricorda a tutti (dirigenti in primis) di cosa è capace. Un filtrante in mezzo a sei uomini per Robinho è roba da campionissimo, e la sua classe brilla evidente. Assolutamente irrinunciabile. E’ il più giovane di quelli in scadenza. Uno così non si lascia andare via, mai!!!
Flamini 6: Mezz’ora per Gattuso a partita finita. Trova il tempo di una bella incursione, conclusa malamente.
Inzaghi sv: Ovazione al suo ingresso in campo. Cuore rossonero per sempre. Se avesse segnato anche lui avrei pianto tutta la notte.

Allegri 7: Partita ovviamente facile da preparare e da condurre. Giuste le scelte di formazione e i cambi, anche se più che a Flamini avrei lasciato dei minuti in campo a Cassano. Per il resto si gode la festa che in buona parte ha creato lui.

2
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@nonsidirebbe ha scritto:Che bella festa!
Tutto perfetto: dalle previsioni meteo sbagliate (non è caduta una goccia di pioggia), allo spettacolo pre-partita con il “riscaldamento” con i bimbi (spettacolare il figlio di Pirlo, che tocca il pallone e si muove esattamente come suo padre, stupendo il piccolino di Seedorf, che sembra un Clarence in miniatura, scatenati i biondissimi figli di Ibra, che se ne fregano di tutto e vogliono segnare come il padre… solo per citarne alcuni), alla partita, grazie al Cagliari che ha fatto di tutto per non rovinare la festa (sarà colpa del cuore rossonero che sta in panchina da loro?), alle celebrazioni finali (anche se da dove ero io non si vedeva benissimo) con Prince Boateng esaltato come non mai, e grande a ballare Michael Jackson, ai fuochi d’artificio.
Stupenda serata, che riconcilia i rossoneri come me con la vita (non è un’esagerazione, per me è così).
Sulla partita poco da dire: Cagliari senza alcuna voglia di sembrare almeno motivato, Milan con la voglia rimasta di divertirsi e divertire. Ritmi blandi, anzi blandissimi, nessun contrasto, perfino l’arbitro dava l’impressione di annoiarsi… Difficile dare giudizi tecnici su una partita così, anche se un faccia-da-pirla alle mie spalle (forse per farsi bello con la escort disinteressata che aveva portato allo stadio per l’occasione) riusciva anche a borbottare nel secondo tempo per qualche passaggio sbagliato dai rossoneri…
I CAMPIONI DELL’ITALIA SIAMO NOI!!! Questa era l’unica cosa che contava ieri sera (oltre al fatto, non trascurabile, che matematicamente saremo davanti anche come punti, e non solo come scontri diretti).

Abbiati 6,5: Cossu gli segna da un metro. Bravo a tenere la concentrazione in una partita da sbadigli per lui, andando a prendere bene un pericoloso tiro da fuori di Perico.
Abate 6,5: Conclude la stagione a S.Siro confermando quanto di buono ormai si sa di lui. E’ diventato attentissimo dietro con diagonali perfette. Non si vede moltissimo in avanti, ma non ce n’è bisogno.
Thiago Silva 6,5: Quando incontri un Cagliari così dimesso, e che come unica punta ha l’inguardabile Acquafresca (ma come fa questo a essere in Serie A?), non puoi che divertirti, strappando applausi per il modo in cui anticipi e giochi.
Yepes 6: Vale il discorso di Thiago, salvo per la classe del brasiliano che lui non ha. Bevuto di brutto da Cossu che lo sdraia con una bella finta per il gol del 1-3. Ma è il suo unico errore.
Zambrotta 5,5: Di tutti sembra quello che ha più voglia di festeggiare che di giocare. Abbastanza impreciso. Le rare volte che il Cagliari sembra farsi pericoloso capita sempre quando sale dalle sue parti.
Gattuso 6,5: Mezzo voto in più per il gol (di testa!!!) del 2-0. Per il resto, gioca un’oretta in un centrocampo che non ha bisogno di faticare, dato che i dirimpettai del Cagliari si arrendono.
Ambrosini 6: Vale il discorso di Gattuso, salvo il fatto che lui non segna. Esce alla fine del primo tempo, e si prepara ad alzare la Coppa dei Campioni d’Italia.
Emanuelson 6: E’ uno che ha giocato poco, perciò sembra poco inserito negli schemi. Mostra buonissima tecnica e ottimo dinamismo, ma gira un po’ a vuoto.
Seedorf 7,5: Forse è stata la sua ultima a S.Siro. Se così sarà, ringrazio fin da ora l’immenso Clarence, per sempre nel mio cuore e nella storia rossonera. Facilitato dal ritmo basso della partita, mette lo smoking anche da trequartista e sfodera un’altra partita da campione enorme, con colpi di classe assortiti da restare a bocca aperta, e anche non poca concretezza: è lui ad andare su Agazzi propiziando il rimpallo da cui il 2-0 di Gattuso, manda in porta Pato che sbaglia, finalizza con un inserimento grandioso l’azione del 4-1. San Siroal completo esulta e lo applaude. Vorrei prendere uno per uno le migliaia di stronzi che per un anno e mezzo lo hanno contestato ad ogni palla che toccava e prenderli a calci nel culo da qui al Suriname.
Robinho 7,5: Splendida partita, forse la più bella di quest’anno. Moto perpetuo, associa corsa a colpi di classe sublime (uno stop a terra con tunnel all’avversario mi ha fatto sussultare). Inventa alla grande il primo gol, segna il 3-0 concretizzando un bell’assist di Pato, continua su alti livelli. Si mangia la tripletta personale tirando su Agazzi un assist di Pirlo, ma se no non sarebbe lui… Capocannoniere del Milan con Pato e Ibra. Se avesse segnato la metà dei gol che ha sbagliato sarebbe andato sopra i venti…
Pato 7: E’ vero che si mangia con supponenza un gol su assist di Seedorf e arriva male su un cross di Robinho, ma gioca bene, con voglia e intelligenza. La prima punta non è il suo ruolo, e infatti il meglio lo dà più lontano dall’area, smarcando Robinho per il 3-0 e poi liberando Seedorf per il 4-1 con un tocco da fuoriclasse.

Pirlo 6,5: Staffetta con Ambrosini all’inizio del secondo tempo. E’ vero, gioca il secondo tempo di una partita finita ancora prima di iniziare, ma ricorda a tutti (dirigenti in primis) di cosa è capace. Un filtrante in mezzo a sei uomini per Robinho è roba da campionissimo, e la sua classe brilla evidente. Assolutamente irrinunciabile. E’ il più giovane di quelli in scadenza. Uno così non si lascia andare via, mai!!!
Flamini 6: Mezz’ora per Gattuso a partita finita. Trova il tempo di una bella incursione, conclusa malamente.
Inzaghi sv: Ovazione al suo ingresso in campo. Cuore rossonero per sempre. Se avesse segnato anche lui avrei pianto tutta la notte.

Allegri 7: Partita ovviamente facile da preparare e da condurre. Giuste le scelte di formazione e i cambi, anche se più che a Flamini avrei lasciato dei minuti in campo a Cassano. Per il resto si gode la festa che in buona parte ha creato lui.





ciao Nonsi e per l'ultima Udinese-Milan niente scherzi...ad Udine a perdere!!!!
e per i Milanisti da quelle parti (ci vanno dei miei amici con puntata in Austria...) ad ogni goal dell'Udinese un bello striscione con scritto "OHHHHHnoooooo!!!!"
LAZIO-INTER STESSA MERDA!





3
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@orvix ha scritto: ciao Nonsi e per l'ultima Udinese-Milan niente scherzi...ad Udine a perdere!!!!
e per i Milanisti da quelle parti (ci vanno dei miei amici con puntata in Austria...) ad ogni goal dell'Udinese un bello striscione con scritto "OHHHHHnoooooo!!!!"
LAZIO-INTER STESSA MERDA!


Certo! Mi hai anticipato, perchè avrei detto la stessa cosa: i laziali devono stare fuori dalla Champions per la stessa "logica" anti-sportiva con cui hanno dato lo scudetto all'Inter.
Però ai friulani basta il pareggio, possiamo anche non perdere.
Io comunque so già che non la vedrò, perchè posticipano la giornata alla sera, ed è il compleanno di mio nipote... Quindi per quest'anno niente più pagelle!

Ciao!!!

4
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum