Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Archivio Ricette - Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder


Tartara di pesce di scoglio ai capperi con salsa alle olive nere per sei persone


900gr. di filetti misti (branzino, mormora, dentice, cernia)
capperi salati
erba cipollina, maggiorana, finocchio selvatico

Per questa ricetta bisogna prima trovare la vittima che spellerà, sfiletterà e triterà a mano grossolanamente il pesce di primissima qualità, sebbene esistano anche dei pescivendoli che svolgono questo lavoro. Con i rimasugli si può anche preparare un brodo di pesce.

Il resto viene fatto subito: basta sciacquare i capperi, asciugarli e sminuzzarli con l’erba cipollina, la maggiorana fresca ed il finocchio. Poi si mescola il trito al pesce e si sala a piacimento.

La tartara viene accompagnata da una salsa di olive: si frullano nel mixer 100gr. di olive denocciolate,un cucchiaio di olio extravergine (meglio se intenso), 30 gr. di pomodori freschi, pelati e tagliati a dadini e si filtra la salsa con un colino.


silena

17 Nov 2011


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
2
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder


Antipasto di Pesce della Pazza

Pulire e dividere a filetti 8 sarde; adagiarle sulla buccia d'arancio e di limone grattugiata, salare, pepare, cospargere con poca farina e saltarle in padella.
Impiattare le sarde e, nella stessa padella, versare il succo di 1/2 arancia e 1 cucchiaio di succo di limone.
Cuocere per 1 minuto e versare sulle sarde.


Pazza_di_Acerra

18 Nov 2011



_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
3
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder


Sardoni in savor

Si tratta di alici fritte, pulite e passate prima nella farina.
Poi in una padella si fa sobbollire per due minuti una grande cipolla tagliata a sfoglie sottili insieme all’olio ed a un bicchiere di acqua ed aceto. Si lascia intiepidire anche la cipolla.

Si sceglie un recipiente dove si sistemano, a strati, le alici e la cipolla con l’acqua di cottura, come in una qualsiasi marinata, aggiungendo ogni tanto anche qualche foglia di alloro. Si lascia riposare il tutto nel frigorifero almeno per un paio d’ore oppure una nottata.

Infine si scolano le alici dalla marinata e si sistemano nel piatto da portata con la cipolla (della marinata). Si può conservare in frigorifero anche per parecchi giorni.



silena

19 Nov 2011


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
4
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder


FRITTELLE DI BRUSCANDOLI


Ingredienti

2 tazze di bruscandoli sbollentati
3 uova intere e + albume
2 cucchiai di parmigiano
2 cucchiaio di pangrattato
3 scalogni
sale
olio per friggere

Sbollentare i bruscandoli in poca acqua leggermente salata e lasciarli raffreddare. Quindi tagliarli a pezzi e rosolarli in poco olio con il trito di scalogno. Unire le uova (già sbattute), il parmigiano, il pangrattato e un pizzico di sale. Friggere in olio ben caldo formando con due cucchiaio delle piccole frittelle.


Shri_Radha

23 Nov 2011


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
5
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder



Mozzarella in carrozza


Ingredienti per 4 persone:

8 fette di pane da toast o a cassetta
2 uova
Farina “00”
1 mozzarella grande
Mezzo bicchiere di latte
Olio extravergine d’oliva
Sale

Preparate il pane da toast o a cassetta, come preferite, togliendo la crosta sui quattro lati e mettetelo per qualche minuto nelle uova sbattute con il mezzo bicchiere di latte. Tagliate la mozzarella in 4 fette piuttosto alte e passatele nelle uova, passate le fette nella farina e poi nuovamente nelle uova sbattute.
Posizionate la mozzarella in mezzo a due fette di pane a mò di “sandwich” e ripassate tutto il panino nella farina e poi nelle uova pressando un poco le fette di pane.
Preparate una pentola per friggere con abbondante olio, meglio se d’oliva, badando bene a riempirla almeno fino all’altezza della fetta di mozzarella, friggete fino a che non dora da una parte, quindi rigirate e friggete dall’altro lato fino a che la mozzarella risulterà fondente.
Sgocciolate su carta assorbente e servite le vostre mozzarelle in carrozza calde!


Kleana

Ott 15, 2011


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
6
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette -  Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti Antipa10


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
7
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette -  Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti Antipa11


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
8
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette -  Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti Antipa12


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
9
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette -  Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti Antipa13


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
10
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette -  Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti Antipa14


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
11
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette -  Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti Antipa15


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
12
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette -  Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti Antipa16


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
13
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette -  Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti Antipa17


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
14
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette -  Antipasti, aperitivi e stuzzichini: Classici,Etnici e Inventati dai Viandanti Antipa18


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
15
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
16
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum