Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Il mio desiderio di oggi

Condividi 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 9 ... 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 16]

26
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 30/4/2012


Alienazione


"Si cor non orat in vanum lingua laborat". E' un motto francescano traslato da s.Agostino.


Pensare di trovarsi in un luogo, od in un contesto diverso da quello in cui si è, provoca una sensazione al momento liberatoria, ma che a lungo andare puo' rivelarsi dannosa per il nostro equilibrio psichico. Noi siamo convinti che sia questo un problema del nostro tempo. S. Agostino nella seconda metà del trecento e s. Francesco nel milleduecento, ci ricordano che questa frattura, che oggi chiamiamo alienazione è sempre esistita.


Un abbraccio a tutti. Giovanni

27
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 1/5/2012


Conferma

Quando ho detto a mia madre che ogni mattina scrivo ai miei amici, mi ha detto : “ chissà quanto spenderai di francobolli.” Le ho raccontato di questa iniziativa ed ho avuto anche il suo placet.



È trascorso un mese da quando ho intrapreso quest’avventura. Mi sembra il caso di ricordare e confermare i motivi che mi hanno spinto a ciò. Voglio ripetere a me stesso ed agli altri che, non intendo fare dei trattati, mi sforzo di essere il più sintetico possibile per lasciare spazio alle considerazioni personali. Non sono un guru, né voglio essere un saggio o un santone. Cerco solo di parteciparvi un po’ di me. Mi sento gratificato dal rapporto che ho con voi. Sono certo che tante volte siete d’accordo con me e tante altre no. Mi piace così. Vi sento dall’altro lato del computer Ho scoperto l’acqua calda in tante occasioni, ma voglio ricordare certi principi, perché penso che repetita iuvant.

Penso, per ora, di continuare a rapportarmi con tutti voi, e vi ringrazio che mi fate da specchio in queste mie preghiere o meditazioni o chiamatele come volete. Mi serve tutto ciò a non distrarmi dalla mia vita,e se, in questo modo, ci riesco anche un poco, mi sta bene. Giovanni


28
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 2/5/2012



Adattamento


4 Solo per oggi, mi adatterò alle circostanze, senza pretendere che le circostanze si adattino tutte ai miei pensieri.



Il quarto punto del decalogo di Giovanni XXXIII mi propone l'eterno interrogativo sull'adattamento. Non sto bene con te perchè tu non vuoi cambiare il tuo modo di essere. In ufficio non mi capiscono. In famiglia non rispettano le mie esigenze. A questo punto, però devo ricordare il saggio che dice: se quando cammini ti fanno male i piedi, non pretendere di stendere un tappeto su tutto il mondo, pittosto calza un paio di pantofole.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

29
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 4/5/2012


Perseveranza


Vangelo di Luca 18, 1- 8
1 Propose loro ancora questa parabola per mostrare che dovevano pregare sempre e non stancarsi: 2 «In una certa città vi era un giudice, che non temeva Dio e non aveva rispetto per nessuno; 3 e in quella città vi era una vedova, la quale andava da lui e diceva: "Rendimi giustizia sul mio avversario". 4 Egli per qualche tempo non volle farlo; ma poi disse fra sé: "Benché io non tema Dio e non abbia rispetto per nessuno, 5 pure, poiché questa vedova continua a importunarmi, le renderò giustizia, perché, venendo a insistere, non finisca per rompermi la testa"». 6 Il Signore disse: «Ascoltate quel che dice il giudice ingiusto. 7 Dio non renderà dunque giustizia ai suoi eletti che giorno e notte gridano a lui? Tarderà nei loro confronti? 8 Io vi dico che renderà giustizia con prontezza. Ma quando il Figlio dell'uomo verrà, troverà la fede sulla terra?»




Questo un brano del vangelo di Luca. Come tutti i brani dei vangeli , dà spunto a più di una considerazione. Al di là delle indagini su ciò che non é detto, ma che si pio' intendere, salta agli occhi la perseveranza della vedova.Siamo costanti nel chiedere? Riusciamo a non farci distrarre ed a mantenere viva l'attenzione nel volere una cosa? Il vangelo ci dimostra che solo l'insistenza ostinata dà frutti. Non nascondiamoci dietro la vergogna per bocciare l'insistenza ostinata. Se la nostra volontà non riesce ad essere sempre decisa e limpida come potremo concratizzare qualcosa? Un abbraccio a tutti. Giovanni


30
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 5/5/2012



Festeggiamento


" Dai, venite anche voi. Non fa niente se siamo in tanti, ci arrangiamo con quello che c'é." E ti trovi nel bel mezzo dei festeggiamenti. Si brinda, si mangia, si canta, si ride.



Festeggiare un caro amico che compie gli anni, é come festeggiare noi stessi. Ci concediamo all'emozione, siamo propensi a voler bene, ci rallegra vedere gli altri contenti. Siamo indulgenti con noi stessi.
E' bene , ogni tanto, ricordarci che é giusto prenderci in considerazione.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

31
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 6/5/2012



Preghiera





5 Solo per oggi, dedicherò dieci minuti del mio tempo a qualche lettura buona, ricordando che come il cibo è necessario alla vita del corpo, così la buona lettura è necessaria alla vita dell'anima, senza trascurare il conforto della Preghiera, meglio se con il Rosario.




Il quinto punto del decalogo di Giovanni XXIII ci invita ad essere attenti alla nostra salute spirituale. Nutriamoci con piacere, con allegria e voglia di crescere. Quando leggiamo o quando preghiamo, colloquiamo con noi stessi. Confrontiamoci in prima persona con l'autore dello scritto, non temiamo di chiedere, non temiamo di essere più o meno d'accordo. Disponiamoci con serenità ed accomodiamoci a questa mensa con tutto il nostro intimo. Per essere nutriti dal cibo, la nostra presenza é essenziale.

Un bacio a tutti. Giovanni

32
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 7/5/2012



Cambiamento


Voglio cambiare. Sono stanco di essere come sono. Il mio modo di essere mi crea sempre problemi. Non ne posso più di me. Penso che sia giunto il momento di iniziare una vita nuova. Non voglio più essere così.



Più rifiuto il mio comportamento, più mi lego ad esso. Più disapprovo la mia vita, più rimango ancorato ad essa. Se voglio fare un salto devo usare per forza le mie gambe, non posso averne altre, non posso cambiarle. Se davvero voglio attuare il cambiamento, devo per forza partire da me così come sono. Il segreto é questo, accettarmi, accettare il mio comportamento, accettare le mie sconfitte e con amore e senza giudizio accettare la persona che sono. Ora con calma e con costanza puo' iniziare il mio cammino nuovo.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

33
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
.

Licola 8/5/2012



Accoglienza



Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.


E' così che iniziano le beatitudini nel vangelo secondo Matteo. Ma perché i più poveri di spirito? perchè sono premiati loro? perchè non noi che siamo intelligenti e colti?
Noi con il nostro arricchirci, col nostro riempirci di cose ed idee, dove possiamo trovare lo spazio necessario ad accogliere una cosa così enorme come il regno dei cieli?
Impariamo a fare spazio, facciamo il vuoto dentro di noi se vogliamo essere accoglienti.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

34
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 9/5/2012


Purezza


La natura ci stupisce nelle sue forme più varie ed incredibili, frutto di evoluzione e di risultato di opposte forze. L'uomo la rincorre ed anche la supera quando si esprime con la purezza delle scienze.



La cupola del duomo di Firenze, Santa Maria del fiore, del Brunelleschi, ha il profilo di una curva catenaria rovesciata. Come anni fa mi disse, affascinandomi, un mio amico-maestro.
Se inchiodiamo ad una parete i due anelli terminali di una catena, disponendoli alla stessa altezza a destra ed a sinistra, il peso della catena stessa darà vita ad una curva che comunemente viene detta catenaria.
Ciò detto così in modo semplice e non scientifico. Io infatti non ne so niente di matematica, bisognerebbe altrimenti parlare di coseno, variabili, incognite ed altro. Quello che, invece comprendiamo tutti, é la bellezza della linea, il disegno che colpisce il nostro intimo e ci emoziona. Sono contento di sapere che questo nasce da una formula matematica ,che come possiamo costatare non é nè fredda nè tantomeno astratta.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

35
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 10/5/2012



Riciclaggio bis


Le spade si possono trasformare in vomeri, come è menzionato nella Bibbia. E’ una bella immagine: un’arma trasformata in un attrezzo per soddisfare i bisogni fondamentali dell’uomo, la rappresentazione di un atteggiamento di disarmo interiore ed esteriore.







Ieri ho sfogliato "La via della tranquillità" un libro che regalai a Pina nel duemila. Sono meditazioni per un anno del Dalai Lama. Ho guardato alla data del giorno ed ho trovato la frase che ho riportato sopra. Mi ha colpito, ma avevo già inviato "il mio desiderio del giorno", ho deciso, quindi di inviarlo oggi. E' un'ulteriore conferma di come si possa riciclare ciò che non ci piace in ciò che ci piace.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

36
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 11/5/2012



Relatività


Beati monoculi in terra cecorum



Un motto tardo latino recita così. Spesso mi sono sentito monoculo in terra cecorum. Quasi mai sono stato contento di essere monoculo, anche se in terra cecorum.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

37
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 12/5/2012



Impegno



Otto versi per l’addestramento della mente

Nei confronti di tutti gli esseri senzienti superando perfino il gioiello appagatore per realizzare lo scopo più alto possa io sempre considerarli estremamente cari.


Quando sarò in compagnia d’altri considererò me stesso l’infimo di tutti, e dal profondo del mio cuore li considererò cari e importantissimi.


Vigile, nel momento in cui appare la delusione, che danneggia me e gli altri, mi impegnerò ad affrontarla e a vincerla senza indugio.


Quando vedrò esseri dalla natura malvagia sopraffatti da azioni negative violente e da sofferenza considererò costoro come care persone, difficili a trovarsi, come se avessi scoperto un tesoro prezioso.


Quando gli altri, per invidia, mi tratteranno male, mi insulteranno o cose simili, accetterò la sconfitta e offrirò la vittoria agli altri.


Quando qualcuno a cui avevo recato beneficio e nel quale avevo riposto grandi speranze mi ferirà in modo terribile, imparerò a considerarlo il mio santo fratello spirituale.


possa segretamente prendere su di me tutte le loro azioni violente e la sofferenza.


Possano restare incontaminati dagli otto interessi mondani, e consapevoli dell’illusorietà di tutte le cose possano, senza avidità, essere liberati dall’attaccamento.In breve, imparerò a offrire, direttamente o indirettamente tutto l’aiuto e la felicità a tutti gli esseri senzienti, mie madri.








E' adatta al Week-end questa composizione di un lama del XI secolo. Occorre un po' per digerirla. A me é sembrata estremamente impegnativa. In questi giorni mia madre é ospite a casa nostra, mi capita quindi di parlare con lei o di leggerle qualcosa. Le ho letto questi otto versi e lei si é emozionata e mi ha detto che la facevano pensare a S. Francesco. Mi sono, a questo punto, deciso ad inviarveli.
Ho pensato che certamente, devo esser grato a chi mi é da maestro indicandomi, con l'esempio ciò che non devo fare; come se andando su di un campo minato, chi mi precede mi indica con la propria morte il luogo dove non devo passare.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

-------------------------------

38
MagicLight
MagicLight
Viandante Storico
Viandante Storico
RELAX....ma come al solito non ne vedo nemmeno l'ombra...

39
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@MagicLight ha scritto:RELAX....ma come al solito non ne vedo nemmeno l'ombra...

prova s scovarlo dentro di te, invece di cercarne fuori, delle tracce!

40
MagicLight
MagicLight
Viandante Storico
Viandante Storico
@Lucio Musto ha scritto:
@MagicLight ha scritto:RELAX....ma come al solito non ne vedo nemmeno l'ombra...

prova s scovarlo dentro di te, invece di cercarne fuori, delle tracce!

non sta manco li! vado sempre di corsa...ora esco col cane....

41
Dudù
Dudù
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Da qualche parte deve stare!!!!!!!Non ti pare.Il mio desiderio di oggi - Pagina 2 76000_10

42
MagicLight
MagicLight
Viandante Storico
Viandante Storico
PUPù ha scritto:Da qualche parte deve stare!!!!!!!Non ti pare.[img]Il mio desiderio di oggi - Pagina 2 76000_10 [/img]

vabbè lo cercherò!

in ogni caso gli unici momenti di relax della mia giornata sono quelli che passo al parco col mio cane.... meditare meditare


se non trovo nessuno che rompe sparirecesso

43
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 13/5/2012




Procrastinazione


La pigrizia andò al mercato
ed un cavolo comprò.
Mezzogiorno era suonato,
quando a casa ritornò.
Prese l'acqua, accese il fuoco
ed a letto ritornò.





Questa filastrocca, o altre simili sull'argomento, hanno segnato in un modo o nell'altro, il nostro rapporto con l'impegno. Chi ha preso alla lettera l'insegnamento, divenendo paladino del rispetto dell'impegno da eseguire presto ed a tutti i costi; chi si é ribellato rimandando all'infinito il da fare. Io procrastino, ma mi sono fatto il maestro. C'é Pina che mi pungola. Io continuo, però a fare un po' di resistenza. Dico che voglio rivendicare i miei tempi.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

44
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 14/5/2012




Comando




Mi piace pensare che comandare, in senso etimologico, significhi andare con. Andare con una consegna, andare ed eseguire la consegna. Non si tratta di un consiglio, si va con, non si va se, o per.




Se ricevo un comando, non c'é verso, devo eseguirlo. Per me é facile, perchè sono credente e il comandamento va osservato senza discutere. Posso anche decidere di non tenergli fede e, quindi di disubbidire. Non é però così semplice neppure per me obbedire, c'é bisogno infatti del carisma di colui che emette il comando. Non voglio eseguire il comando di un folle. L'accettazione, mi fa partecipe del comando stesso e fa salvo il mio libero arbitrio.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

45
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 15/5/2012



Valore



6 Solo per oggi, compirò una buona azione e non lo dirò a nessuno.



Sesto punto del decalogo di GiovanniXXIII.
Sembra difficile, ma basta un po' di attenzione. Nei balli come il flamenco, o il tango, o anche i balli folkloristici, come quelli greci, il movimento piccolo ed impercettibile é carico di energia. Lo eseguo per la mia compagna, ma quasi nessuno se ne accorge, se non lei. Non sprechiamo un gesto importante gettandolo al vento; manteniamolo dentro di noi. L'azione buona é buona di per sè, non ha bisogno di pubblicità che ne inficierebbe il valore. Un abbraccio a tutti.


Giovanni

46
MagicLight
MagicLight
Viandante Storico
Viandante Storico
avere una giornata tranquilla al lavoro... :)

47
Dudù
Dudù
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@MagicLight ha scritto:avere una giornata tranquilla al lavoro... :)
Perchè che lavoro fai.Il mio desiderio di oggi - Pagina 2 10-en-10

48
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
.

avevo anticipato una mia assenza dal forum per due giorni, perchè in viaggio e senza possibilità di collegamento internet
naturalmente anche il desiderio di Giovanni è rimasto non pubblicato. Ne chiedo scusa a tutti, ma il tempo, è inesorabile!

ma in qualche modo mi sento fortunato!... oggi il nuovo desiderio non mi è ancora arrivato... e quindi posso ancora rifarmi a quello di ieri.

-----------------------------

18/5/2012



La gabbia



Per far parte della casa, bisogna passare attraverso la gabbia di luce. Per uscire dalla casa, bisogna passare attraverso la gabbia di luce.



Mia figlia Elvira é ceramista, ormai da anni. Ha fatto tanta strada, attraversato paesaggi e provate tante vie. Ha scavato nella memoria e tra i vari approdi ha attraccato la sua barca anche alla gabbia. Costruzioni di ceramica, fatte di terra, ma trasparenti, chiuse ma aperte da tanti buchi, per vedere e respirare bene. Quando mi ha fatto vedere le prime gabbie e mi ha raccontato di esse, ho pensato subito a Carlo e alla sua gabbia di luce. I ragazzi di Carlo hanno bisogno di protezione e Carlo ha fatto per loro una stanza di vetro. Siamo tutti esposti alle intemperie della vita, come i ragazzi di Carlo, come mia figlia Elvira. Tutti dobbiamo proteggerci e la regola che ci scegliamo, ci fa forti e liberi.


Un abbraccio a tutti. Giovanni



Nota - il "Carlo" cui si fa riferimento qui, è un personaggio, che anch'io ho avuto la gioia di conoscere, che ha dedicato tutta la sua intensa e tormentata vita al recupero di giovani sedotti dalla droga. (Nota mia)

49
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
.


Licola 19/5/2012




Fede e scelta




Il muratore posava il mattone sul letto di cemento,
con gesto preciso della sua cazzuola vi gettava una copertura,
e senza chiedergli il parere posava su un nuovo mattone.
A vista d'occhio le fondamenta salivano,
la casa poteva elevarsi alta e solida per poter ospitare uomini.


Ho pensato, Signore, a quel povero mattone interrato nella notte alla base del grande edificio. Nessuno lo vede ma lui fa il suo lavoro e gli altri hanno bisogno di lui.
Signore, non conta che io sia in cima alla casa o nelle fondamenta purchè io sia fedele, al mio posto, nella Tua Costruzione.




E' facile,quando si ha il dono della fede, abbracciare questa scelta di Michel Quoist, sacerdote che con le sue preghiere era molto di moda negli anni in cui ero adolescente. Ma se la fede é debole? E se non mi piace quel posto? E' umano seguire le proprie spinte. Non é facile ,particolarmente per noi occidentali, far parte di un disegno universale. Barcameniamoci, cercando se non altro di amare e rispettare gli altri mattoni. Non scalziamoli dal loro posto, ne andrebbe della slvaguardia dell'equilibrio della costruzione a cui apparteniamo.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

50
Lucio Musto
Lucio Musto
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Licola 20/5/2012


Mi espongo


Nessuno ti ricorderà per i tuoi pensieri segreti. Chiedi al Signore la forza e la saggezza per esprimerli.


Se ti avessi detto...Se ti avessi raccontato...Se avessi pianto e riso con te....Accettiamo l'invito di Gabriel Gacia Marquez. Signore cancellami la vergogna dei miei sentimenti. Voglio essere spudorato e mostrarmi senza reticenze. Mi arricchisco certamente regalandomi agli altri.

Un abbraccio a tutti. Giovanni

51
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 16]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 9 ... 16  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum