Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

L'Asino carico di spugne e l'Asino carico di sale (Jean de La Fontaine)

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Con la solennità di un imperatore romano un asinaio, col suo scettro in mano, guidava i suoi due asini; uno di spugne carico, si muoveva velocemente: l'altro, carico di sale, stentava il passo, come se camminasse sulle noci.
E va per valli, e va per strade e monti, le brave bestie arrivano finalmente al guado d'un torrente, che a piedi asciutti non si passa mai.
Il buon uomo, che fa senza anche dei ponti, salito in groppa a quello delle spugne, com'era naturale, caccia davanti l'asino del sale.
Questo, volendo far di propria testa, dopo giri e rigiri entra in un gorgo così fondo, che quasi mi ci resta. Ma a furia di sgambetti, in quella piena la bestia fece in modo, che non sentì più peso sulla schiena. Tutto il suo sale s'era sciolto in brodo.
Supponendo anche lui d'uscir d'affanno, mastro spugnaio volle far lo stesso, a guisa delle pecore che ciò che l'una fa e l'altre fanno.
Entra nel fiume fino che gli giunge l'acqua alle orecchie e vi bevvero in tre, il mulattiero, l'asino e le spugne. Ma queste spugne, ahimè! fatte per il troppo ber troppo pesanti, resero il bel servizio di tirare la bestia in precipizio.
Bestia e padrone vi sarebbero morti e senza remissione, se non li soccorrevano anime buone.
A noi basta aver visto a nostra vera istruzïone morale, che se tutti fanno le cose nello stesso modo, si casca in fondo e ci si perde il sale.


L'Asino carico di spugne e l'Asino carico di sale (Jean de La Fontaine) Asino

Sorriso Scemo Cosa si può dedurre da questa favola?
A parte il fatto che La Fontaine era spietato, ovviamente.

2
Cenere79
Cenere79
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Mi piace leggerla in un altro modo:

che chi è abituato a carichi leggeri, prima o poi ne verrà schiacciato e, viceversa, chi è abituato a carichi pesanti, un giorno non ne sentirà più il peso e si ritroverà leggero.


(l'asino è un animale bellissimo: mi fa tanta tenerezza commosso )

3
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Cenere79 ha scritto:
che chi è abituato a carichi leggeri, prima o poi ne verrà schiacciato e, viceversa, chi è abituato a carichi pesanti, un giorno non ne sentirà più il peso e si ritroverà leggero.

L'Asino carico di spugne e l'Asino carico di sale (Jean de La Fontaine) 274731 Stupenda questa interpretazione, e molto vera.

Io ci vedo un riferimento a chi gongola credendo di essersi scelto la via più facile, perchè evita certe fatiche e a chi invece sceglie di accollarsele senza cercare scappatoie. Nel momento in cui la vita cessa di essere una passeggiata, ogni scelta rivela le sue implicazioni.

4
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum