Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Ottimismo (5)

Condividi 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 3]

26
laura18
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@SergioAD ha scritto:
@Automaalox ha scritto:Ma dal punto di vista legale a un pedofilo non converrebbe invece essere classificato come soggetto malato, in modo da ricorrere all'attenuante dell'infermità mentale in caso di abuso di minore, che, indipendentemente da quello che affermano gli psichiatri, resterà sempre reato?
Di quale infermità mentale? Si tratta di soglie applicate dalla nostra società (io e te compresi) anche perché noi pensiamo "all'innocenza dell'infanzia", distrazioni dalla non raggiunta maturità, mettici il famoso "non fornicare", etc...

Cambieranno le modalità che configurano il reato, penso che già tra ieri e oggi è così - cazzo mia nipote di 7 anni veste come una donna e la donna veste come un ornamento -  c'è uno strano gioco tra richiamo di tenerezza ed erotismo, forse un giorno sarà la stessa cosa, forse un giorno il concetto di abuso sarà esente di violenza... troppi forse e forse non è il luogo adatto per parlarne

Come dice Cinzia, la castrazione chimica per chi non ci riesce è una buona soluzione ovvero, non importa oltre le regole che ci siamo dati, non importa se un giorno cambierà ma oggi, la legge va rispettata e questo mi pare sia corretto.
.................mi spiace che tua nipote vesta a 7 anni come una donna,ma in questi casi cè un problema di base con la mamma...quale mamma normale di testa vestirebbe la figlia piccola come una donna?Ne ho viste anche io in giro di bambine con i tacchetti e la minigonna,rossetto e trucco.....ma poi guardavo le mamme e capivo che ,quelle donne li ,avevano dei gravi disordini mentali...secondo me hanno l'illusione di restare belle e giovani guardando le figlie.Non lo so.....il bambino deve essere bambino,tutelato come tale...

27
SergioAD
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Perdonate il fuori tema, il mio riferimento relativo all'acronimo APA, incluso il collegamento ed gli 8 riferimenti nella pagina wikipedia stessa - sono relativi a:

The American Psychiatric Association  (APA) 


Laura18,


Io non ho insinuato alcun problema con mia nuora o con mia nipote, anzi sono assolutamente orgoglioso sia dell'una che dell'altra! (citi problemi)


Tendenzialmente cito me stesso e ciò che mi sta vicino proprio per evitare di parlare di altre persone. Non ho specificato rossetti o tacchi o atteggiamenti, forse avrei dovuto dire che "le mamme tendono a vestire ed apparire come le loro bambine" - che poi è la stessa cosa per chi osserva (nota e/o pratica) le mode. 


E' la società che funziona così, credo, una volta le calze da donna si mettevano dopo il liceo. Le bambine vestivano da bambini e non da piccole donne e se le donne si fossero vestite allo stesso modo sarebbero state derise.


Se dico che sono un po' dispiaciuto spero di non offendere nessuno.

28
cinzia
cinzia
Viandante Storico
Viandante Storico
partendo dal pesupposto che..viviamo in uno stato libero e democratico..
direi che la logica direbbe che ...
posso vestirmi come mi pare , poi i giudizi ci sono e ci saranno sempre.

Ma nessuno , per questo motivo è autorizzato a mettermi le mani addosso(se non sono io a deciderlo), neppure se fossi una prostituta

E' che tale forma di femminilità precoce non deve essere la scusante di atteggiamenti "malati" verso questi soggetti.

Non mi potrò mai dimenticare un fatto di cronaca che qualche anno fa destò scalpore.
Una donna era stata violentata e il giudice disse che - se si era tirata giù i pantaloni stretti era stata una sua volontà altrimenti il violentatore da solo non avrebbe potuto,- quindi l'atto violento per il magistrato non sussisteva e considerò questo un attenuante alla pena.

Per quanto riguarda madri che tramutano le figlie in piccole barbie , sono d'accordo con te..io non l'ho mai permesso, ma anche questo non ti assicura da pervertiti che vedono le bimbe con occhi diversi dai nostri, quindi malati.

29
laura18
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
prima di tutto Sergio ti chiedo scusa...non intendevo offendere nessuno..ho solo usato il tuo commento per sottolineare che ci sono dei casi cosi,ma non ho mai detto che tua nipote usi i tacchi o il rossetto..Si è vero alcune mamme tendono a vestirsi come le loro figlie e viceversa,ma questo vale anche per alcuni uomini non proprio giovani che si atteggiano come degli adolescenti..ma secondo me questo tipo di atteggiamento è specifico sopratutto nelle società sviluppate,e denota una grande paure di invecchiare delle persone.Tolto questo se ho capito bene è come dire che un pedofilo sceglie la propria vittima "perche si atteggia da donna"...e come dire che un stupratore sceglie la sua vittima perche era provocatoria nel modo di vestirsi........E sbagliatissimo....sia in un caso, sia nel altro si tratta di gente con gravi problemi(sopratutto i pedofili),che fanno leva sulla imparità di forza(cè sempre un carnefice e la vittima piu debole)...

30
SergioAD
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Avevo capito quello che intendevi Laura, volevo essere certo che avessero capito tutti.
 
Allora, cerco di preparare qualcosa per esprimere il mio pensiero che probabilmente è un po' diverso.

Intanto io so cos'è un pedofilo (credo) ma non so quando un adulto è un pedofilo. C'è la legge e c'è una fascia di attenzione e ci sono gli stimoli e qualche volta avviene l'inganno che sveglia l'orco.

Tutte le favole trattano questo "problema", da cappuccetto rosso, a Biancaneve e tutte le altre. 

Vedo se riesco e torno.

31
SergioAD
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Era un papiro e l'ho tagliato. Sono mie opinioni insignificanti, so che non è mai servito specificarlo ma formalmente dico lo stesso che sono opinioni.

Il principio di Cinzia, suppongo che sia valido per tutti anche per quelli che stanno ai margini del ragionamento. Mettici che i tempi cambiano, che la società si evolve e che noi ci adattiamo a questi cambiamenti ognuno con la propria cultura, moralità, modalità e tempo.

Magonzo a detto della democrazia ed è per ogni regime sociale che si impone delle regole comuni. S'è detto che:


  • dove ci sono i bisogni ci sono anche gli investinmenti per risolverli e;
  • dove girano soldi a livello della società questi soldi li maneggia la politica e;
  • la politica compra e vende le regole in tutte le democrazie, in maniera palese oppure occulta.


FUCKTOTUM ha aperto il tema con -
Era ora! Adesso anche noi, adoratori della patonza implume, assurgiamo al rango di "orientati"!
Ora anche noi avremo la nostra lobbi e si provi a dire, un Barilla qualunque, che la famiglia non può essere uno con i tanti bimbi che si spertugia. Se "dove c'è amore c'è famiglia" vale per i ricchioni orientati, deve valere pure per noi; che cazzo!
L'esistenza cosciente dell'uomo è relativamente breve, chi decideva quello che potevano e dovevano fare le donne, più o meno a partire dai tempi del Mosè biblico è stato il maschio, da qui s'è detto che da quei tempi in poi la nostra società è stata patriarcale per evolversi a ciò che siamo adesso, qualunque cosa è.

Partiamo dall'inizio dell'era industriale. A che età una femmina poteva passare dal padre ad un uomo per fare quello che secondo loro potevano fare le femmine? E quando un bambino era considerato uomo/maschio? Col secolarismo ed i suoi principi erano partite le lotte di liberazione e secondo voi, chi ha pensato ai diritti dei bambini se non la famiglia?

Per ogni regola esiste la soglia d'intervento ed una fascia di attenzione. Se gli atti osceni in luogo pubblico sono stati regolati per la comodità sociale, quelli privati hanno dovuto attendere diverse altre liberazioni. Quelli che erano gli incesti, la violenza dentro casa e le regole famigliari oggi non ci sono più oppure è l'occulto da rivelare quando prima restava nascosto.

Mi fermo un attimo eventualmente se prende allora continuo.

Ci sono delle connessioni tra l'orco e società patriarcale con il padrone della famiglia? Lo sapete che in Melanesia ci sono delle società che praticano il sesso aperto? (no tabù, colpevolezze o mercificazione).

32
FUCKTOTUM
FUCKTOTUM
Viandante Storico
Viandante Storico
Io vi inviterei a rileggere il topic per unirvi ai polli nel ridere a sganasso.
Ma ci fate o ci siete? Vi fumate il dixan o v'iniettate il basilico?

Ho riportato una notizia VERA ovvero un FATTO.
Avete riportato una smentita che smentita non era visto che proveniva da altra APA

Avete versato merda su Foglio aggratis e rimbalzato il FATTO che l'APA ha fatto marcia indietro.

Ancora non ho capito perchè i verdi hanno perso in germania e perchè continuo a perdere tempo con gente manifestamente incapace di discutere e ragionare perchè totalmente rincretinita dal brodo politicallicorrectmeinstrim che si inietta in vena.

33
SergioAD
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
A specie di cellula sessuale! Ma se il tema s'è orientato in un certo modo che vuoi fare? Anzi ho ripreso il tema della patonza menuda che nessuno aveva considerato.

Tu che fai? Inverti l'ordine quando caso mai a) si fumano "li fogli", b) non s'è capito se apa sta per psichiatria, psicologia oppure parafilia e c) l'animadelimeiomortacci tua per una volta, dico io una volta, che me vengono dietro e non intendo dietro a la vena cagatoria ma che pare che mi abbiamo letto! Tu che fai? Non vuoi parlare di sesso! Tu che ti sei definito scopotutti pppdio! Ao! Non c'hai messo molto a mutare e uniformarti al bastiancontrarismo e mi pareva!

Il verde è un platano per fare empanadas e minestre - poi diventa maduro, vedi un po' che vuoi fare?
Ottimismo (5) - Pagina 2 ZZ5D125F92

34
Magonzo
Magonzo
Viandante Storico
Viandante Storico
@FUCKTOTUM ha scritto:Io vi inviterei a rileggere il topic per unirvi ai polli nel ridere a sganasso.
Ma ci fate o ci siete? Vi fumate il dixan o v'iniettate il basilico?

Ho riportato una notizia VERA ovvero un FATTO.
Avete riportato una smentita che smentita non era visto che proveniva da altra APA

Avete versato merda su Foglio aggratis e rimbalzato il FATTO che l'APA ha fatto marcia indietro.

Ancora non ho capito perchè i verdi hanno perso in germania e perchè continuo a perdere tempo con gente manifestamente incapace di discutere e ragionare perchè totalmente rincretinita dal brodo politicallicorrectmeinstrim che si inietta in vena.

Ottimismo (5) - Pagina 2 214252 Ottimismo (5) - Pagina 2 214252 Ottimismo (5) - Pagina 2 214252 
Fuck, l'articolo che hai postato intitola che l'APA avrebbe "sdoganato" la pedofilia;

a parte che il testo inglese articola molto il giudizio, che è un parere tecnico psicologico in cui si ipotizza che, a seconda dei casi, possa trattarsi di un disturbo permanente o di un orientamento reversibile e transitorio; perciò, l'accusa è falsa e sciocca;

ma l'aspetto che evidentemente ti sfugge, nella tua furia da Savonarola de noantri, è che una riflessione scientifica sul grado di patologicità di un determinato comportamento non ha nulla a che vedere con il presunto "sdoganamento", l'ammissibilità;

è esattamente come se in occasione di un aspetto controverso sulla natura di disturbo della cleptomania si attribuisse allo studio sul se, quando e in che misura si ha patologia, l'intenzione di modificare il codice penale e legittimare il furto SGHIGNAZZARE 

l'equivoco in tutta questa storia, nasce per l'impropria analogia con un altra questione, e cioè quella dell'omosessualità:

siccome quest'ultima è stata a lungo considerata come un disturbo o una "malattia", e il riconoscimento che tale non è ha coinciso con l'omologazione dell'omosessualità a semplice orientamento sessuale, la mente dello sciocco imbevuto di pregiudizi risolve l'equazione associando la pedofilia all'omosessualità - avviene spessissimo, e anche persone insospettabili spesso esprimono concetti confusi o equivoci a riguardo;
oddio, non si perseguitano più gli omosessuali perché non sono malati e pervertiti; allora tra un po' sarà lecita anche la pedofilia...

così, si paventa un percorso analogo, in cui il semplice studio sulla dinamica del comportamento/disturbo sarebbe foriero di una legittimazione, ignorando che questa è impossibile, dato che i codici civile e penale dei paesi in cui vige lo stato di diritto sono molto chiari sui rapporti - di ogni tipo, personali, contrattuali, ecc... - tra adulti e minori.

35
laura18
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Vorrei essere capita bene..e spero di spiegarmi bene...in America se non sbaglio un individuo è considerato minorenne fino a 21 anni,in Europa fino a 18.Negli stati ultimamente si confrontano con una forte tendenza di genitori minorenni(diventano genitori a 15-16 anni).A questo punto ci puo stare la pedofilia come orientamento sessuale(anche se io personalmente non capisco il gusto di avere rapporti intimi con degli adolescenti)...Ma è un disturbo grave quando senti attrazione fisica verso un infante..partendo da neonati fino a 10-11 anni.Poi oltretutto quando fai leva sul fatto di essere il dominante della situazione,adeschi con giocatoli e caramelle,e obblighi il minore ad avere rapporti intimi(qualsiasi).E vero che ci sono delle società dove appena una bambina ha il suo primo mestruo la considerano pronta per essere data in moglie ed avere dei figli,ma è solo una pratica barbara indotta da disagi materiali,da alleanze tra vari clan. etc etc..E

36
laura18
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
"E’ successo che l’Associazione degli psichiatri americani, una delle più importanti associazioni scientifiche del mondo, ha modificato nel suo ultimo manuale la linea sulla pedofilia: non più “disordine” ma “orientamento” come gli altri. In sostanza, le “attenzioni” degli adulti nei confronti dei bambini non sono più considerate un “disturbo”"
. .....il discorso è piu profondo...non credo che nessun scienziato,psicologo o psichiatra che sia possa mai dire che i rapporti intimi tra un adulto e un bambino possa essere un orientamento.Ma ripeto se ad avere rapporti intimi sono un 20 enne e una 16 enne..anche se tutti e due giovani(uno maggiorenne ed l'altro minorenne)li non si puo parlare di pedofilia,anche se secondo la legge cosi si chiama..

37
nextlife
nextlife
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@laura18 ha scritto:Vorrei essere capita bene..e spero di spiegarmi bene...in America se non sbaglio un individuo è considerato minorenne fino a 21 anni,in Europa fino a 18.Negli stati ultimamente si confrontano con una forte tendenza di genitori minorenni(diventano genitori a 15-16 anni).A questo punto ci puo stare la pedofilia come orientamento sessuale(anche se io personalmente non capisco il gusto di avere rapporti intimi con degli adolescenti)...Ma è un disturbo grave quando senti attrazione fisica verso un infante..partendo da neonati fino a 10-11 anni.Poi oltretutto quando fai leva sul fatto di essere il dominante della situazione,adeschi con giocatoli e caramelle,e obblighi il minore ad avere rapporti intimi(qualsiasi).E vero che ci sono delle società dove appena una bambina ha il suo primo mestruo la considerano pronta per essere data in moglie ed avere dei figli,ma è solo una pratica barbara indotta da disagi materiali,da alleanze tra vari clan. etc etc..E
Intanto: calma con le affermazioni, invito anche te - come sempre faccio - ad inserire qualche periodo ipotetico, qualche condizionale, qualche dubbio ed incertezza.
Questo come forma mentis in generale, in particolare quando si parla di questioni oltremodo complicate.
Infatti, se ti chiedessi di articolarmi meglio questa affermazione, parlarmi per filo per segno del disturbo, di come si origina, quali strutture riguarda; scopriresti come sarebbe semplice arenarsi.
Sulla discussione in generale, trovo ben dica Magonzo, io però - visto che in altre circostanze ho chiamato in causa la questione parafilie - vorrei fare il punto e ci proverò, non appena possibile...

38
laura18
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
ok......grazie..

39
Candido
Candido
Viandante Storico
Viandante Storico
Pare che la distorsione in campo sessuale all'origine della pedofilia sia causata dall'aver subito a propria volta delle violenze da piccoli. Sarei contento se ne volesse parlare qualcuno più ferrato di me in questo argomento così spinoso...

40
Yale
Yale
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@FUCKTOTUM ha scritto:Io vi inviterei a rileggere il topic per unirvi ai polli nel ridere a sganasso.
Ma ci fate o ci siete? Vi fumate il dixan o v'iniettate il basilico?

Ho riportato una notizia VERA ovvero un FATTO.
Avete riportato una smentita che smentita non era visto che proveniva da altra APA

Avete versato merda su Foglio aggratis e rimbalzato il FATTO che l'APA ha fatto marcia indietro.

Ancora non ho capito perchè i verdi hanno perso in germania e perchè continuo a perdere tempo con gente manifestamente incapace di discutere e ragionare perchè totalmente rincretinita dal brodo politicallicorrectmeinstrim che si inietta in vena.

Aggratisse una bella migola!
L'attendibilità della fonte di una notizia è basilare.
Quanto alla "gente manifestamente incapace di discutere e ragionare", bè...detto da uno che per ribattere sa solo ipotizzare iniezioni in vena di generi alimentari vari...

41
Yale
Yale
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@nextlife ha scritto:Sulla discussione in generale, trovo ben dica Magonzo, io però - visto che in altre circostanze ho chiamato in causa la questione parafilie - vorrei fare il punto e ci proverò, non appena possibile...
@laura18 ha scritto:ok......grazie..
Mi associo: grazie.

42
Vento
Vento
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Gli psichiatri Usa sdoganano la pedofilia, da malattia a “orientamento”

Trovo ridicole queste classificazioni, che nulla spiegano e che quindi di scientifico non hanno niente. In altre parole è un uso improprio del paradigma scientifico. La sessualità negli animali sociali è soprattutto cultura, soggetta a continui e imprevedibili mutamenti, nel corso dei tempi e dei luoghi, ed è quindi essenzialmente una questione politica, o etica, quindi meta-politica. La difficoltà sta nel gestire le transizioni, inevitabilmente traumatiche.

43
nextlife
nextlife
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
A dire il vero, il punto sulla discussione è poi già stato fatto, sin dal primo intervento di risposta e in quelli successivi: si è arricchito di ulteriori riflessioni.
Si tratta quindi di evidenziare alcuni aspetti, anche per chi ha difficoltà con l’inglese e confutare – una volta di più – quello che afferma l’amico «Fottitutto».
Non che in realtà ve ne sia particolare bisogno, è che a forza di reiterare un concetto - magari strillando - poi qualcosa di sbagliato passa comunque.
Ripartiamo quindi da qua:
@FUCKTOTUM ha scritto:Io vi inviterei a rileggere il topic per unirvi ai polli nel ridere a sganasso.
Ma ci fate o ci siete? Vi fumate il dixan o v'iniettate il basilico?

Ho riportato una notizia VERA ovvero un FATTO.
Avete riportato una smentita che smentita non era visto che proveniva da altra APA

Avete versato merda su Foglio aggratis e rimbalzato il FATTO che l'APA ha fatto marcia indietro.
Ancora non ho capito perchè i verdi hanno perso in germania e perchè continuo a perdere tempo con gente manifestamente incapace di discutere e ragionare perchè totalmente rincretinita dal brodo politicallicorrectmeinstrim che si inietta in vena.
Io, in risposta al post di apertura,  ho riportato un’informazione tecnica: quegli «Highlights of changes…» che ben spiegano le variazioni occorse (alcune, quelle di ns interesse in relazione alla tematica) collocabili in un’azione progressiva durata ben più di due lustri (e quindi l’affermazione finale dell’autore del pezzo riportato è smentita) che prendono spunto da una revisione resasi necessaria del DSM, ma che poi è il naturale incedere del progresso delle relative discipline.
In realtà, quegli hightlights, forniscono un quadro piuttosto completo di quello che occorre sapere, almeno in un contesto del genere e costituiscono un valido confronto sul quale misurare affermazioni o pretese.

Non ci siamo poi, neppure sulla smentita sbagliata, poiché io ho scritto: «per completare l’informazione», che nel caso specifico significava:
- l’azione un pochino scomposta ed eccessiva dell’American Family Association, ha avuto anche il risultato di far pronunciare l’American Psychological Association, anche per la similitudine delle sigle con i cugini psichiatri.
-Testimoniare che vi sono diversi attori sul terreno della «psiche», affatto concordi, che eccedono anche nei dissapori; nonché diversi orientamenti e sistemi nosografici.
Siccome poi, ho notato che nel prosieguo della conversazione, la confusione su acronimi identici poteva non essere stata debellata, ho ulteriormente precisato.

Per quanto riguarda la querelle:  intanto sarebbe carino rivolgere un attimo uno sguardo critico all’AFA, poiché è da loro che è nato tutto ed il nostro giornalista, ha fornito una dimensione quantomeno «podalica» a tale parto.
Chi sono, come la pensano, quali battaglie portano avanti, quali interessi rappresentano e se tutto ciò non fosse semplice da cogliere, può bastare riferirsi a quell’imbarazzante paragone che hanno proposto nell’annuncio iniziale, riguardo a ciò che è accaduto relativamente all’omosessualità.

Venendo all’errore: esiste certo, siccome poi il DSM è stato pubblicato diversi mesi fa, ci si può chiedere: «ma come mai.. nessuno si è accorto…»,
Il termine «orientamento», assume una connotazione impropria in relazione alle codifiche/utilizzi pregressi che rimandano – vuoi il caso – alla normalizzazione verificatasi relativamente all’omosessualità ed è sostanzialmente per questo che ha fatto agitare molte fronde.
Del resto, se lo si contestualizza, se si osservano i criteri diagnostici - pressoché immutati – il pericolo paventato è abbondantemente sovrastimato.
Quindi non si tratta di fare «marcia indietro», ma di rettificare un errore che non sottintende quello che si vuol far passare, al punto che il disturbo non è affatto stato eliminato.

La questione è che  tutto il nuovo impianto delle parafilie destabilizza, se la focale con la quale lo si osserva è quella morale, etica, religiosa, legale, di tutela
Tutti aspetti legittimi eh? Però le discipline che si occupano della psiche, discutono se a fronte di una condizione, di un comportamento, vi sia o meno un disturbo, che tipo di disturbo, come si generi, come affrontarlo (clinicamente intendo) e nel farlo, si cerca di utilizzare un metodo.
Poi è chiaro che apprendere che potenzialmente può esistere parafilia senza disturbo mentale correlato, può essere difficile da digerire, in particolare se ci si riferisce ad aspetti così delicati come quello della pedofilia e ci si muove così grossolanamente.
E allora si pensa subito alla legittimazione, ad una strategia per conclamarla, al pericolo; ma trovo siano considerazioni improprie.
Lo sono per i motivi di cui sopra; per il labile confine che esiste proprio sull’aspetto specifico tra parafilia in sé e il disturbo parafiliaco; per il fatto che il DSM non è l’unico sistema di riferimento.
Inoltre, le tutele nei confronti dei minori mi sembrano – abbastanza – solide e non cederanno di certo il passo a chi non è affatto interessato ad abbatterle, anzi.

Lasciando un attimo da parte la pedofilia, ma rimanendo sempre all’interno delle parafilie,  la nuova sistematizzazione proposta dal DSM coglie invece evidenze improcrastinabili.
Anche il sistema diagnostico precedente se da una parte proponeva il limite dicotomico sì/no, nella più o meno parziale corrispondenza dei criteri di valutazione forniva evidenze, spunti e riflessioni su quel continuum che va dal normale al patologico, nel quale poter collocare - almeno concettualmente - le singole situazioni.
Ora invece, tale sistema, meglio disegnando tali confini (anche se ciò può essere un problema per le strumentalizzazioni), suggerisce che oltre al normale/usuale/tipico, esiste l’a-normale/inusuale/atipico e che quest’ultimo non è necessariamente patologico.
Anche noi stessi abbiamo modo di imbatterci (in una versione  ridotta e semplificata) in tali evidenze; lo facciamo quando riteniamo possibile, congruo, auspicabile, trovare – in relazione agli aspetti sessuali – le intese e relativi limiti all’interno della consensualità.

44
laura18
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Conclusione?

45
nextlife
nextlife
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Che non è stato sdoganato alcunché

46
SergioAD
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Torno dentro con una triplice "rivelazione" (si fa per dire). Guardando il video di Sweetie, questa volta con qualche informazione in più si potrà notare che:


  1. Non serve invadere il computer dei tizzi che hanno interesse sessuale verso i cuccioli umani, bastano le informazioni che essi stessi forniscono attraverso la connessione ed i motori di ricerca;

  2. Allargando il principio, con questa capacità di tracciare e identificare i mal intenzionati, allora i calunniatori o responsabili di danno biologico sulle persone possono essere denunciati anch'essi;

  3. La società migliora quando i cambiamenti partono dall'interno, se l'anonimato on line non ci piace esso verrà eliminato che poi noi siamo gli unici a non sapere chi abbiamo davanti (be' quasi);

Ribadisco il principio della non indifferenza, non quanto importi noi ma ai nostri interlocutori, in realtà anche qui sembra che serva una specie di comune intento, sulle cose ammesse e non ammesse nel luogo pubblico virtuale. 

Visto che porto esempi personali, qualche volta mi pentirò, qualche anno fa mi chiamò la compagnia telefonica con qui ho il contratto internet e sembrava volesse dirmi qualcosa di importante - ho messo in modo la registrazione e l'ho detto all'operatore per avvisarlo che avrei usato contro di loro qualsiasi cosa mi avesse detto... ah ah il bastardo ha detto; "messo bene il volume? si? allora, ci sono 800 euro per l'uso di servizi erotici internet!", venne fuori che era stato un mio figlio minorenne - c'erano i tabulati e log file (registrazione dei dati) di ogni singola cosa - il bello fu che quando si capii che era stato un minorenne mi fu offerto di bloccare quel tipo di servizi direttamente a livello di provider e non caricarono le spese del servizio erotico. Per rinunciare ai soldi così facilmente evidentemente c'è qualcosa che non va.

Questo sito non è male forse vi potrà interessare http://www.upworthy.com/



Ultima modifica di SergioAD il Gio 7 Nov 2013 - 14:37, modificato 1 volta

47
Yale
Yale
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@nextlife ha scritto:
Venendo all’errore: esiste certo, siccome poi il DSM è stato pubblicato diversi mesi fa, ci si può chiedere: «ma come mai.. nessuno si è accorto…»,
Il termine «orientamento», assume una connotazione impropria in relazione alle codifiche/utilizzi pregressi che rimandano – vuoi il caso – alla normalizzazione verificatasi relativamente all’omosessualità ed è sostanzialmente per questo che ha fatto agitare molte fronde.
Del resto, se lo si contestualizza, se si osservano i criteri diagnostici - pressoché immutati – il pericolo paventato è abbondantemente sovrastimato.
Quindi non si tratta di fare «marcia indietro», ma di rettificare un errore che non sottintende quello che si vuol far passare, al punto che il disturbo non è affatto stato eliminato.

La questione è che  tutto il nuovo impianto delle parafilie destabilizza, se la focale con la quale lo si osserva è quella morale, etica, religiosa, legale, di tutela
Tutti aspetti legittimi eh? Però le discipline che si occupano della psiche, discutono se a fronte di una condizione, di un comportamento, vi sia o meno un disturbo, che tipo di disturbo, come si generi, come affrontarlo (clinicamente intendo) e nel farlo, si cerca di utilizzare un metodo.
Poi è chiaro che apprendere che potenzialmente può esistere parafilia senza disturbo mentale correlato, può essere difficile da digerire, in particolare se ci si riferisce ad aspetti così delicati come quello della pedofilia e ci si muove così grossolanamente.
E allora si pensa subito alla legittimazione, ad una strategia per conclamarla, al pericolo; ma trovo siano considerazioni improprie.
Lo sono per i motivi di cui sopra; per il labile confine che esiste proprio sull’aspetto specifico tra parafilia in sé e il disturbo parafiliaco; per il fatto che il DSM non è l’unico sistema di riferimento.
Inoltre, le tutele nei confronti dei minori mi sembrano – abbastanza – solide e non cederanno di certo il passo a chi non è affatto interessato ad abbatterle, anzi.

Io già sento arrivare in lontananza il trenino dell'amore.
Magonzo canta con noi!
Pepepepeepe sasueeeela sasueeeela, A E I O U ipsilon!

48
laura18
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Clinicamente sono riconosciute otto maggiori forme di parafilia.[5][6] Secondo l'ultima edizione del DSM-IV, per essere considerata effettivamente come patologia, tale condizione deve ricorrere per almeno sei mesi e devono manifestarsi come la forma di sessualità esclusiva o prevalente del soggetto, interferendo in modo rilevante con la sua normale vita di relazione e causandone un disagio clinicamente significativo. Ovviamente tali pulsioni parafiliche possono interessare persone di entrambi i sessi.
Esibizionismo: il bisogno o il comportamento che porta all'esposizione dei propri genitali ad una persona ignara;
Feticismo: l'uso esclusivo di oggetti non direttamente attinenti alla sessualità (es. scarpe, indumenti) o parti del corpo di una persona, al fine di innescare o aumentare l'eccitamento sessuale;
Frotteurismo: il bisogno o il comportamento che porta a toccare o palpeggiare il corpo di una persona non consenziente;
Pedofilia: l'attrazione sessuale per bambini in età infantile e prossimi a quella prepuberale;
Masochismo: bisogno o comportamento sessualmente eccitante ricercato nel voler essere umiliati, provare dolore o soffrire in altri modi;
Sadismo: bisogno o comportamento sessualmente eccitante nel produrre dolore o umiliazione della vittima;
Feticismo di travestimento: eccitazione e/o piacere sessuale nell'indossare abiti del sesso opposto;
Voyeurismo o scopofilia (più raro scoptofilia): il bisogno o il comportamento che porta a spiare persone ignare mentre sono nude, in intimo o impegnate in attività/rapporti sessuali............I criteri diagnostici con cui medici, psicologi e psichiatri definiscono alcuni comportamenti o "pulsioni" cambiano nel tempo, con l'evolvere delle conoscenze nel campo di indagine specifico. Un esempio piuttosto famoso riguarda l'omosessualità, che fino al 1974 era elencata come parafilia nel DSM. Fu poi citata solo in un'accezione "egodistonica" (ovvero non vissuta serenamente) e quindi definitivamente eliminata nel 1987[9].
Inoltre si tende a differenziare le cosiddette perversioni soft, che rientrano tra le pratiche sessuali alternative, da quelle hard più strettamente correlate con un quadro patologico con diagnosi di parafilia.........Questo è un riassunto delle parafilie maggiori ,poi ci sono quelle nos.......scatologia telefonica, la clismafilia, l’ urofilia, la coprofilia, la zoofilia, la necrofilia, ecc.

49
laura18
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Sto guardando il filmato sulla pedofilia...e mi spiace ma questa parafilia,o orientamento,o come lo volete chiamare a me fa venire un nodo allo stomaco.Dovrei guardare le cose da un punto di vista oggettivo,ma forse perche sono una donna non posso...

50
nextlife
nextlife
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@laura18 ha scritto:Sto guardando il filmato sulla pedofilia...e mi spiace ma questa parafilia,o orientamento,o come lo volete chiamare a me fa venire un nodo allo stomaco.Dovrei guardare le cose da un punto di vista oggettivo,ma forse perche sono una donna non posso...

Perché?
Esiste un punto di vista oggettivo che assolve qualcuno dalla violenza sui minori?

51
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 3]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum