Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Iniziauna storia: "Notturno"

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
K.E.R
K.E.R
Viandante Residente
Viandante Residente
Ciao a tutti!!!
La nostra Yelena, ha iniziato sul Mondo una nuova storia *__*
vi va di continuarla sul nostro forum???

Forza gente!!!


Mi cimento anche io a iniziare una storia che spero di proseguire con voi!!!!
Questo è l'inizio, l'avevo scritto un po' di tempo fa.
Pongo due regolette:
* non scrivere meno di 5 righe!
* è possibile apportare piccole modifiche a quanto scritto prima di voi, basta che le evidenziate

Ecco a voi

Goffo e lento, com'ero sempre stato, correvo lungo la via buia. Il mio fiato era pesante, i piedi scivolavano sul pietrisco, le mie braccia si agitavano cercando di mantenermi in equilibrio. Ogni tanto volgevo la testa indietro, per vedere se mi stesse seguendo, ma non c'era traccia di lei: in quella strada in cui radi lampioni gettavano pozze di luce era impossibile scorgere cosa capitasse nell'oscurità.
Il mio respiro disegnava nuvole di fronte a me, e iniziavo quasi a sentirmi al sicuro. Mai cantar vittoria quando si sta sfidando una vampira. Avrei dovuto sospettarlo. Rallentai un poco il mio già poco celere passo, fino a fermarmi. Appoggiai la mano su una parete, per riposare, toccando qualcosa di viscido, un lumacone, probabilmente. La ritrassi schifato, gettandola sotto la pioggia di luce. Repressi un conato di vomito nel vedere quella roba marroncina e bavosa spiaccicata sul palmo. Con lo sguardo mi misi a frugare l'aera circostante alla ricerca di qualcosa su cui pulirmi, e mi stavo rassegnando all'idea di doverlo fare sui miei jeans quando dal buio sporse una mano pallida che mi porgeva un fazzoletto di stoffa bianco. Un istante prima di prenderlo realizzai che quelle unghie così lunghe e curate, e quella pelle candida non potevano appartenere che a lei e mi sentii quasi svenire. Preso dai brividi restai col braccio a mezz'aria, e alla fine decisi di rifiutare il fazzoletto e mi pulii sui jeans.
Provai a riprendere a correre, ma dopo tre dei miei passi quella mi fu davanti. Ed eravamo al buio, adesso. Indietreggiai piano piano, cercando di tornare nella luce con movimenti quantomai impacciati, percependo il divertimento di quel mostro. Non riuscivo a parlare, avrei voluto chiederle cosa volesse, anche se di sicuro non era una di quelle storie in cui un vampiro si innamora di un essere umano: la mia ciccia avrebbe frenato ogni buon sentimento.
«N-non... non mi s-succhierei il sa-sa-sa-sangue se... se f-fossi in te. Sono.... sono un ciccione, n-non lo vedi? È p-p-p-pieno di c-c-colesterolo... » la mia voce risuonava ridicola alle mie stesse orecchie, e mi odiai per essere riuscito a spiccicare quelle parole senza senso. Vidi i suoi denti scintillare nell'oscurità, un riflesso argenteo sulle labbra nere. «T-t-ti prego...», implorai, senza convinzione alcuna.

Per continuare la storia:
http://mondoparallelo.forumcommunity.net/?t=40880350



Ultima modifica di K.E.R il Sab 9 Ott 2010 - 15:58, modificato 2 volte

2
Massimo Vaj
Massimo Vaj
Viandante Storico
Viandante Storico
Lei afferrò per i capelli il mio goffo tentativo di sopravvivere e lo ridicolizzò, vanificandolo.

—Non riuscirei mai a raggiungere le tue vene, non ho zanne da cinghiale, per chi mi hai preso, grassone?
—Pensi che la nobile genia alla quale appartengo abbia potuto reggere il peso degli eoni inseguendo gli esemplari meno nobili della specie alla quale tu appartieni per chissà quale miracolo?—

Non credevo alle mie orecchie.
Quella stronza pallida stava insinuando che io potessi essere il risultato della commistione genetica di un'orda di miserabili geni, ordinati tra loro sulla doppia elica del mio DNA tenuta assieme da coppie di alleli tossici.
Riguadagnai il coraggio perduto e la fissai con lo sguardo più intenso che mai avrei immaginato di poter sguainare

—Brutta stronza!— dissi senza tremare, e le sferrai un calcio dove, se fosse stata un maschio, avrebbe avuto i coglioni.
La centrai in pieno con la caviglia e una vampata di piacere percorse, a ondate ignobili, la mia gamba, per diffondersi come una fiammata fino al cervello.
Il suo sesso era caldo, vibrante e morbido come un passero ferito.
Lei non si mosse, ma dal rivolo che le colava ai lati delle labbra socchiuse capii che si era morsa la lingua di piacere.
La mia paura si era lasciata sorprendere dalla rabbia che aveva lasciato posto alla lussuria, e ora aspettavo che il mio corpo decidesse una reazione ordinata da un cuore che si era rimesso a pulsare. La mia coscienza era come paralizzata dalla mostruosità di ciò che avrei potuto fare per soddisfare la mia libidine.
Lei parve accorgersene e compiacersene.
Senza distogliere lo sguardo dai miei occhi allungò un braccio verso di me e sfiorò i miei genitali, mentre un sorriso satanico le decorava uno scalpitio di cattive intenzioni che sembravano piccoli demoni pronti a balzar fuori dalla sua gola in un urlo ferino di crudeltà.
Con l'unghia face saltare i bottoni dei jeans infilandomi la mano nelle mutande: era gelida più delle radici dei miei capelli.
Strinse il mio pene come volesse strapparmelo, e per la prima volta i suoi occhi abbandonarono i miei, spostandosi sulla scena del crimine.
Il pensiero che il collo non fosse l'obiettivo principe delle vampire mi si impose come il ghigno di un boia...

3
K.E.R
K.E.R
Viandante Residente
Viandante Residente
se vuoi che sia ritenuta valida devi postare nel topic del forum Mondo Parallelo^^
la storia al momento sta andando avanti qua...
http://mondoparallelo.forumcommunity.net/?t=40880350
non vengono tenuti conto gli interventi scritti altrove...

4
Massimo Vaj
Massimo Vaj
Viandante Storico
Viandante Storico
Io sono uno scrittore di azione contemplativa, e l'ultimo mio interesse riguarda l'attribuzione di validità concessa a ciò che scrivo. Prendere o lasciare... pietra

nota bene: "azione contemplativa" non è una setta come "comunione e liberazione", e si avvicina di più a un abbonamento mensile ai cinema d'Essai

5
K.E.R
K.E.R
Viandante Residente
Viandante Residente
???
va bè...
fai come credi, siamo in un mondo libero XD

6
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum