Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

La storia dei Manga e le loro caratterstiche

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Shri_Radha
Shri_Radha
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Nel 1600 , cioè nel periodo Edo compaiono sulle pareti dei templi dei disegni a tema religioso corredati da scritte. Si tratta della prima forma artistica che introduce elenti che diverranno centrali nella caratterizzazione dei manga.
Queste "vignette" furono successivamente divulgate presso il popolo, grazie a delle riproduzioni su tavolette di legno, facilmente trasportabili in città e villaggi vicini.
Intanto il temine manga entra in uso e inizia a designare lo stile e non soltanto il singolo disegno.
La parola deriva da man = casuale e da ga = disegno.
Letteralmente quindi significa "immagini casuali" o "immagini senza nesso logico".
I manga di epoca Edo, designato con il termone Maga Edo, riproducevano soggetti meno religiosi di quelli dei templi. Spesso si trattava di grafiche erotiche, ma anche piante di costruzioni e striscie satiriche. Le figure erano composte in monocro-mia, con profili raramente colorati in maniera rudimentale.
Nel 1702 un celebre artista di manga Shumboko Ono, volle raccogliere i suoi disegni in un libro, che è rimasto fino ai nostri giorni come la raccolta di manga più antica del giappone. Nel giro di un secolo, la tradizione del “Tobae”, come furono chiamate queste raccolte, si estese a tutta la società giapponese.
Secondo altri invece il primo manga sarebbe un altro.
Il Museo Nazionale di Kyoto ha reso pubblica la scoperta di una raccolta di rotoli Choju-Jinbutsu-Giga Emaki ("Rotoli con caricature di persone, animali ed uccelli"), in breve Choju Giga risalente a circa 8 secoli fa. Questa infatti conterrebbe un volume con raffigurazioni su entrambi i lati, che parlano attraverso animaali di usanze e tradizioni. Però non contiene scritte a differenza dell'altro.

La storia dei Manga e le loro caratterstiche 20110307221522-il-primo-manga-della-storia-01


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum