Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Galaxy Express 999

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Galaxy Express 999
manga

Titolo originale Ginga Tetsudō Surī Nain
Autore Leiji Matsumoto
Editore Shogakukan
1ª edizione 24 gennaio 1977 – 6 novembre 1981
Collana 1ª ed. Big Comic
Tankobon 21 (completa)
Genere Shōnen
Drama
Fantascienza

Galaxy Express 999
serie TV anime

Titolo originale Ginga Tetsudō Surī Nain
Autore Leiji Matsumoto
Regia Nobutaka Nishizawa regia della serie
Masayuki Akehi regia episodi

Disegni Shingo Araki
Shigeru Kogawa

Sceneggiatura Keisuke Fujikawa
Hiroyasu Yamamura

Animazione Kazuo Komatsubara direttore dell'animazione
Studio Toei Animation
Musiche Nozomi Aoki
Rete Fuji TV
1ª TV 14 settembre 1978 – 9 aprile 1981
Episodi 113 (completa)
Durata ep. 25 min
Rete italiana Rai 2
1ª TV it. 1982
Durata ep. it. 24'
Japanese National Railways Locomotiva a vapore C-62Galaxy Express 999 (銀河鉄道999;, Ginga Tetsudo 999?) è un manga ed una serie anime (prodotta dalla Toei Animation) creata da Leiji Matsumoto, e si inserisce nello stesso universo narrativo di altre serie dello stesso autore come Capitan Harlock e Star Blazers, con cui condivide anche alcuni personaggi.

Il manga venne pubblicato per la prima volta nel 1977 dalla Shogakukan nel Big Comic, e si concluse nel 1981 dopo la pubblicazione di 21 Tankōbon. La serie animata venne trasmessa in Giappone nel 1978 e si compone di 113 episodi e 4 OAV.

Nel 1978 Galaxy Express fu una delle prime serie a vincere lo Shogakukan Manga Award nella categoria shonen.

Indice
1 Trama
1.1 Versione originale
1.2 Finale Serie TV
1.3 Il Leijiverse
1.4 Versione cinematografica

Trama
Versione originale
Galaxy Express 999 è ambientato nell'anno 2021, in un futuro ad alta tecnologia, dove una rete ferroviaria interstellare si estende ormai per tutta la galassia, treni spaziali fanno servizio ogni giorno e persone con un "corpo meccanico" stanno spingendo l'umanità verso l'estinzione.

In quegli anni sulla Terra viene progettata Megalopolis, città modernissima dal clima sempre controllato, dove gli abitanti hanno un corpo meccanico che consente loro di vivere fino a duemila anni, data la possibilità di sostituire i pezzi che non funzionano più. Questi sono però i ricchi, i poveri non possono permettersi un corpo meccanico e vivono in tuguri ai margini della città.

Una madre e un figlio poveri, tra i primi, vengono a sapere che esiste un pianeta dove si può ricevere gratuitamente un corpo meccanico. Per andarci devono raggiungere Megalopolis e da lì proseguire il viaggio con il Galaxy Express 999, un treno spaziale dalla tecnologia avanzatissima che appare guidata, però, da una classica locomotiva a vapore.

Masai, il ragazzo (nell'originale si chiama Tetsuro Hoshino), desidera disperatamente come altri un corpo meccanico indistruttibile, che gli fornisca la possibilità di vivere duemila anni, e la libertà che gli umani poveri della Terra non hanno. La madre viene presto uccisa in una caccia all'uomo organizzata dagli uomini meccanici, che a Megalopolis si divertono a cacciare gli umani per poi ibernarli come trofei. Masai non viene catturato.

Rischia di rimanere assiderato, ma lo salva una donna bellissima, Maisha (nell'originale si chiama Maetel che deriva dal latino mater), che assomiglia moltissimo a sua madre morta. Maisha gli offre un biglietto gratuito per un viaggio a bordo del Galaxy Espress 999, destinazione Andromeda, il pianeta degli uomini meccanici, in cambio della sua compagnia durante il viaggio. Masai acconsente.

Nel corso del viaggio spaziale in treno, Masai affronta molte avventure ed incontra molti "uomini macchina", incluso il conte Meca, l'uccisore di sua madre. Masai riesce ad avere la sua vendetta sul crudele conte. Col tempo però si rende conto sempre di più che un corpo meccanico non potrà risolvere tutti i suoi problemi. Infatti molte delle persone macchina da lui incontrati rimpiangono di aver dato via la loro umanità.

È implicito che Maisha abbia un corpo meccanico, perché fa visita al suo corpo umano su Plutone, dove i corpi umani "scartati" sono incassati nel ghiaccio, in una gigantesca tomba planetaria. Nel manga, uno dei personaggi la definisce "l'altro universo di cui ho paura!", rendendo il problema di chi o cosa lei sia, ancora più nebuloso. Tuttavia Maisha, che nel corso del viaggio si spoglia alcune volte nuda di fronte a Masai (oppure viene costretta a farlo), continua a presentare un aspetto umano. Solo nell'episodio 28 ("Il Romanziere dello Spazio"), la ragazza sembra svelare la sua reale natura, anche se i particolari non vengono mostrati allo spettatore.

Finalmente Masai e Maisha raggiungono Andromeda dove lui scopre la terrificante verità... che sta per essere trasformato in un bullone. La Regina Prometheum, capo dell'impero meccanizzato e madre di Maisha, controlla il pianeta Andromeda tramite componenti umane completamente meccanizzate. Maisha però, che oramai si è affezionata a Masai, si rivolta contro la madre. Con l'aiuto di suo padre, Dr. Ban, incastonato nel pendente che lei porta al collo, Maisha distrugge sua madre e Andromeda.

La vera natura di Maisha viene svelata; lei vive in un corpo umano ed è in grado di rimpiazzarlo ogni volta che invecchia, permettendole di vivere per sempre.

Maisha e il 999 riportano Masai sulla Terra e lei, dopo un addio struggente, riparte per lo spazio su quello stesso treno, presumibilmente per non tornare mai più.

Queste sono le parole originali dell'addio di Maisha, quelle che lei rivolge a Masai prima di lasciarlo per sempre: "Io sono una donna che esiste solo nei tuoi ricordi: un'illusione che ha preso vita nel tuo cuore di fanciullo".

Nel 1996, Matsumoto ha iniziato una nuova serie di GE999, ambientata un anno dopo la prima, in cui la Terra viene distrutta e Masai cerca di scoprire l'origine dell' "oscurità" che minaccia la vita di tutto l'universo.

Finale Serie TV
Masai e Maisha raggiungono Andromeda dove Masai potrebbe finalmente ottenere il desiderato corpo meccanico, ma nota la vacuità e la pigrizia dagli uomini meccanici che popolano il pianeta; sono viziati dall'immortalità e quindi non si sentono in dovere di lavorare o studiare. Masai decide pertanto di tenere il suo corpo umano.

La Regina Prometheum, capo dell'impero meccanizzato e madre di Maisha, sperava di conquistare l'universo sfruttando l'intelligenza di Masai qualora fosse divenuto un uomo meccanico; venuta a conoscenza della definitiva decisione di Masai, ordina di ucciderlo.

Maisha si rivolta contro la madre. Con l'aiuto di suo padre, il Dr. Ban, incastonato nel pendente che lei porta al collo, Maisha distrugge sua madre e Andromeda.

La vera natura di Maisha non viene svelata apertamente, ma da alcuni elementi sparsi nella serie si può supporre che si tratti di un cyborg; ad esempio Maisha non invecchia come si deduce definitivamente dagli episodi 109-110.

Il 999 dopo la distruzione di Andromeda riapproda alla stazione precedente; qui Maisha, dopo un addio struggente, riparte per lo spazio sul treno 777 sul quale si intravvede, seduto accanto a lei, un ragazzo bisognoso di aiuto come lo era stato Masai; quest'ultimo ritornerà sulla terra col GE999.

Il Leijiverse
In GE999 compaiono personaggi di altri lavori di Matsumoto, tra cui Capitan Harlock, Emeraldas e la nave di Star Blazers e viceversa, creando una continuità spesso chiamata il "Leijiverse". Straordinaria inoltre la somiglianza di Maisha con la protagonista de La regina dei 1000 anni (1981) sempre di Matsumoto, regina che si scoprirà essere proprio la madre di Maisha.

Versione cinematografica
La versione cinematografica di GE999 è idealmente identica a quella originale in termini di trama. La differenza principale è che la storia è più compressa. Invece di visitare più di cento pianeti come accade nel manga e nella serie tv, Masai ne visita solo quattro. Alcuni dei personaggi più popolari come Antares, Claire, Emeraldes e il Capitan Harlock hanno dei camei. E invece di uccidere il conte Meca sulla Terra, Masai lo affronta nel Castello del Tempo sul pianeta Heavy Melder.

2
Herr Gespenst
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
lo stanno facendo in questi giorni su Sky

3
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ma i film o le puntate?

4
Herr Gespenst
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
no no le puntate del cartone, ma secondo me più avanti fanno anche il film, perchè anche con kenshiro hanno fatto così, prima le puntate e poi tutti i film che gli hanno fatto dietro, tipo "la leggenda di hokuto" "la leggenda di Raoul" ecc ecc

5
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Capo lo sai che parlando di Galaxy con me sfondi una porta aperta veeero?



Li hai visti i sequel? commosso






6
Herr Gespenst
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@NinfaEco ha scritto:Capo lo sai che parlando di Galaxy con me sfondi una porta aperta veeero?



Li hai visti i sequel? commosso







no non lo sapevo di sfondare una porta aperta, però non ho visto nemmeno i sequel... e se devo essere sincero non ho mai visto nemmeno il cartone lo conosco e so che lo fanno su sky perchè l'ho visto facendo zapping in televisione la sera sul tardi intanto che aspettavo che arrivasse l'ora di uscire per andare a fare la ronda padana.

7
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
addio galaxy? ne ho visto uno sulla scheda ma sono di più? No ne ho visto solo uno ma ho anche capitan Herlock (non so perchè io ho sempre detto harlock) vuoi postare tu le animazioni giapponesi che ne sai molto più di me carissima ninfa? (ovvio non solo sulle animazioni ne sai più di me, però Sorriso Scemo

8
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:addio galaxy? ne ho visto uno sulla scheda ma sono di più? No ne ho visto solo uno ma ho anche capitan Herlock (non so perchè io ho sempre detto harlock) vuoi postare tu le animazioni giapponesi che ne sai molto più di me carissima ninfa? (ovvio non solo sulle animazioni ne sai più di me, però Sorriso Scemo

Si.
Quello è del 1981.
A dire il vero è un gaiden, ovvero una storia parallela che sviluppa un'ipotetico futuro di Testuro Oshino ( masai in italia)

Poi ci sono Space Symphony Maetel e Maetel Legend







Narrano eventi antecedenti a Galaxy, comprensibili dopo aver visto il film Queen Millenia ( credo del 1980). Maetel (Maisha in Italia ) ha cioè appena lasciato il pianeta, dopo che Adromeda Promethium ( ovvero Yaoi Yukino) la regina dei Mille Anni ha optato per la meccanizzazione forzosa dei corpi degli abitanti di Lamethal. Per dare l'esempio ha iniziato dal suo corpo. Essendosi liberata dal dolore, dalla morte e dalla malattia, perde ogni sentimento umano e le due figlie Maetel ed Emeraldas si allontanano. Emeraldas diventerà la piratessa che vedi in Capitan Harlock e che la compagna dell'amico di Harlock ( Tochiro ) e la madre di Mayu. Maetel invece tornerà al pianeta cedendo al ricatto dell'amore materno, immolando la sua giovinezza alla vita eterna in un viaggio senza fermate, destinato a reclutare "carne e sangue" per l'impero meccanico, fino all'ultima puntata di Galaxy. Poi peregrinerà sola... o così almeno lasciano intendere. Maetel Legend è il più antico rispetto alla storia.

L'abito di Maetel cambia colore, fino a diventare nero. Come la tristezza.



Poi c'è Galaxy Railways I e II




non parlano di Maetel, ma della storia della ferrovia intergallattica prima dell'invasione umanoide ( narrata in Arcadia of my Youth)



Capitan Harolck, nella serie a cui ti riferisci ( Capitan Herlock Endless Odyssey) si chiama così perchè il creatore della serie è Rin Taro. Ha collaborato con l'ideatore dei personaggi ( Leiji Matsumoto) dalle origini, ma questa serie è sua. L'ha fatta con il consenso dell'amico ma per rispetto ha cambiato la "A" in "E".

Qui c'è un topic che spiega il Leiji Universe che effettivamente incrocia molti piani di realtà ed è un po' incasinato. La chiave è la trilogia del 78.

http://www.lavalledelleco.net/t339-akira-leiji-matsumoto


Sono malata eh? rotolarsi dal ridere
E' che io mi sento un po' Maetel rotolarsi dal ridere

9
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Lo sapevo Capo... ti ho terrorizzato imbarazzo

10
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
più traumatizzato...ma visto che ne sai a pacchi erudici...poi io avrei una domanda: perchè forza nuova ama capitan harlock ho visto manifesti di harlock in casa pound, solo per la saga di sigfrido e l'oro del reno? C'entra davvero la mitologia di destra con le animazioni giapponesi?

11
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:più traumatizzato...ma visto che ne sai a pacchi erudici...poi io avrei una domanda: perchè forza nuova ama capitan harlock ho visto manifesti di harlock in casa pound, solo per la saga di sigfrido e l'oro del reno? C'entra davvero la mitologia di destra con le animazioni giapponesi?


Non so se forza nuova ami Harlock o no ....
... in ogni caso
la saga dei Nibelunghi compare in un Oav ( te lo allego ) perchè è legata a Wagner che Matsmoto adora.
Ma non guardalo. E' brutto.
Anche i disegni sono pessimi.



12
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
allora forse è wagnaer il collegamento

13
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Penso.

Cosa ti piaceva di Galaxy Capo?

14
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
il fatto di essere il primo road (o rail) movie animato...quando uscì nel 1982 io avevo 17 anni erano già usciti (e più o meno in contemporanea) tante animazioni giapponesi, da ufo robot a bem, da versioni nipponiche di leggende greche a pinocchio ...mi colpì questa forma narrativa di viaggio e quindi di una meta ignota da raggiungere alla fine dell'universo...forse tutti noi nei primi anni ottanta con quel poco che capivamo (io quasi nulla pensavo di essere all'inizio, invece storicamente, politicamente e socialmente ero alla fine) ci sembrava che ci dovesse essere un senso, uno scopo, una meta non necessariamente politica o religiosa...ma a vederlo ora capisco che aveva degli elementi profetici (e in effetti il giappone è uno dei due paesi (l'altro è israele) che sono realmente nel nuovo millennio...orribile, in italia provincia dell'impero stiamo cominciando a vedere solo ora cosa sarà il dispotico e distopico futuro) è nostalgico e languido, un dark bohemien - edit...non mi veniva ma la parola è decadente, si respira, o meglio la mia impressione è che ci sia un chè di disfacimento decadente in galaxy che non è mai stato un film per bambini, non sò esprimermi con la proprietà che vorrei, io provo questo misto ad un senso di nostalgia anche di cose non vissute ma solo sognate, ma forse idealizzo la mia vita al tempo di quando lo vidi per la prima volta e questa nostalgia non è che mia. commosso

15
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum