Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Psychiatric help 5 cent

Condividi 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 4 di 4]

76
aaron
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente



amico aaron ti ringrazio ma:


per me bisogna ripensare tutto quanto, trovare nuove parole, nuove storie, raccontare nuovi modi per stare al mondo....[/quote]


non so se uso le parole giuste ma
la cultura ha smarrito ogni legame con le pulsioni ed i miti che alimentano la vita umana,per lasciare spazio all'istinto della conoscenza.
e,mentre i concetti astratti riempono illusoriamente l'animo dell'uomo,esso in realta'si impoverisce e si allontana sempre piu'dalle manifestazioni piu' vitali e spontanee dell'esistenza,aprendo l'insanabile contrasto tra verita' e vita o,per dirla con parole del Nietzsche tra .
in questa vedo annunziarsi il nichilismo che diventa la chiave di interpretazione dell'intero corso della civilta'(?)occidentale.
si tratta di un processo che,pur avendo le sue origini nel mondo greco,passando attraverso il cristanesimo,si è affermato anche nel mondo moderno,dando all'uomo la senzazione di vivere come sperduto in un universo infinito.

77
aaron
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@aaron ha scritto:


amico aaron ti ringrazio ma:


per me bisogna ripensare tutto quanto, trovare nuove parole, nuove storie, raccontare nuovi modi per stare al mondo....


non so se uso le parole giuste ma
la cultura ha smarrito ogni legame con le pulsioni ed i miti che alimentano la vita umana,per lasciare spazio all'istinto della conoscenza.
e,mentre i concetti astratti riempono illusoriamente l'animo dell'uomo,esso in realta'si impoverisce e si allontana sempre piu'dalle manifestazioni piu' vitali e spontanee dell'esistenza,aprendo l'insanabile contrasto tra verita' e vita o,per dirla con parole del Nietzsche tra .
in questa vedo annunziarsi il nichilismo che diventa la chiave di interpretazione dell'intero corso della civilta'(?)occidentale.
si tratta di un processo che,pur avendo le sue origini nel mondo greco,passando attraverso il cristanesimo,si è affermato anche nel mondo moderno,dando all'uomo la senzazione di vivere come sperduto in un universo infinito.[/quote]

78
aaron
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@aaron ha scritto:
@aaron ha scritto:


amico aaron ti ringrazio ma:


per me bisogna ripensare tutto quanto, trovare nuove parole, nuove storie, raccontare nuovi modi per stare al mondo....


non so se uso le parole giuste ma
la cultura ha smarrito ogni legame con le pulsioni ed i miti che alimentano la vita umana,per lasciare spazio all'istinto della conoscenza.
e,mentre i concetti astratti riempono illusoriamente l'animo dell'uomo,esso in realta'si impoverisce e si allontana sempre piu'dalle manifestazioni piu' vitali e spontanee dell'esistenza,aprendo l'insanabile contrasto tra verita' e vita o,per dirla con parole del Nietzsche tra mondo vero e mondo reale.
in questa logica della decadenza vedo annunziarsi il nichilismo che diventa la chiave di interpretazione dell'intero corso della civilta'(?)occidentale.
si tratta di un processo che,pur avendo le sue origini nel mondo greco,passando attraverso il cristanesimo,si è affermato anche nel mondo moderno,dando all'uomo la senzazione di vivere come sperduto in un universo infinito.
[/quote]

79
aaron
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
[quote="aaron"][quote="aaron"]


80
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
per trovare un punto nello spazio ne servono 3+1 se non sbaglio, la cultura deve riscoprire il fare e l'uomo deve riscoprire il proprio posto nell'universo, e l'unico modo che io sostengo è quello di passare dall'individuo al gruppo, "di respirare la stessa aria del secondino non MI va perciò ho deciso di rinunciare alla mia ora di libertà...di respirare la stessa aria dei secondini non Ci va perciò abbiam deciso di imprigionarli durante l'ora di libertà" riscoprire una dimesione collettiva e nella cultura il lavoro di equipe affrontare ogni idea, ogni problema da una miriade di punti di vista diversi discutendone dialetticamente, in fin dei conti l'unica cosa che ha permesso alla matematica di progredire è stata una sorta di passaggio di staffetta fra generazioni di teorici ..io non credo nel nichilismo, sono secoli bui questi, tecnologici ma poco sapienti, secoli depressi e depressivi, ma continuiamo ad andare avanti...

81
aaron
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:per trovare un punto nello spazio ne servono 3+1 se non sbaglio, la cultura deve riscoprire il fare e l'uomo deve riscoprire il proprio posto nell'universo, e l'unico modo che io sostengo è quello di passare dall'individuo al gruppo, "di respirare la stessa aria del secondino non MI va perciò ho deciso di rinunciare alla mia ora di libertà...di respirare la stessa aria dei secondini non Ci va perciò abbiam deciso di imprigionarli durante l'ora di libertà" riscoprire una dimesione collettiva e nella cultura il lavoro di equipe affrontare ogni idea, ogni problema da una miriade di punti di vista diversi discutendone dialetticamente, in fin dei conti l'unica cosa che ha permesso alla matematica di progredire è stata una sorta di passaggio di staffetta fra generazioni di teorici ..io non credo nel nichilismo, sono secoli bui questi, tecnologici ma poco sapienti, secoli depressi e depressivi, ma continuiamo ad andare avanti...

perchè è cosi' difficile esprimersi con le parole?
importanza infinita del nostro sapere,dei nostri errori,delle noste abitudini e modi di vivere per tutto il futuro!
che facciamo noi,con cio' che rimane della nostra vita-noi,che ne abbiamo vissuto la maggior parte senza sapere nulla?
forse occorrerebbe dare una giustificazione estetica della realta',e risvegliare negli uomini quell'elemento critico e dirompente che si è sopito dietro le potenze sovrastoriche ed eternizzanti,in grado solo di distogliere lo sguardo dal divenire per rivolgerlo a cio' che da' all'esistenza il carattere dell'eterno e dell'immutabile.
il male consiste(forse) nell'eccesso di consapevolezza storica che rende l'uomo incapace di produrre nuove forme di vita,e,cosa ancora peggiore,di trovare rimedi risanatori.
ilmondo è privo di senso e,forse,nell'uomo rimane solo la saggezza contemplativa.

82
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
il mondo privo di senso?
e che bisogno c'è di un senso?
la vita è senso a se stessa, la vita condivisa,
le nuove forme di vita sono i figli,
il mondo non ha bisogno di noi e dei nostri sensi che attribuiamo,
noi ne abbiamo bisogno quando non sappiamo godere di quello che abbiamo,
la formula della felicità umana è vecchia quanto la storia proviene direttamente dalle tavolette di ur, ed è ancora quella,
mi spiace sentirti così nichilista o meglio annichilito, vivi, suda, ama, io quando sono felice mi sento un verme che mangia la terra e la restituisce arricchita, il nostro modello di vita è quello delle cavallette, se fosse quello del verme o dell'albero non conosceremmo il bisogno di dare necessariamente un senso alle cose

83
aaron
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:il mondo privo di senso?
e che bisogno c'è di un senso?
la vita è senso a se stessa, la vita condivisa,
le nuove forme di vita sono i figli,
il mondo non ha bisogno di noi e dei nostri sensi che attribuiamo,
noi ne abbiamo bisogno quando non sappiamo godere di quello che abbiamo,
la formula della felicità umana è vecchia quanto la storia proviene direttamente dalle tavolette di ur, ed è ancora quella,
mi spiace sentirti così nichilista o meglio annichilito, vivi, suda, ama, io quando sono felice mi sento un verme che mangia la terra e la restituisce arricchita, il nostro modello di vita è quello delle cavallette, se fosse quello del verme o dell'albero non conosceremmo il bisogno di dare necessariamente un senso alle cose

Umano molto umano

comunque sudo : 1.70 70Kg 2 minuti di apnea pinneggiata.
ma capisco che la scienza da sola non potra' liberarci dal mondo della rappresentazione (come conseguenza di una lunga serie di errori connaturati all'uomo)ma puo' almeno per un istante sollevarci dall'errore,consentendoci quello sguardo distaccato ed irinico che altro non è se non la risata dello spirito libero,capace di fondere insieme scienza ed arte e di dar vita ad una cultura superiore piu' critica e libera.

84
aaron
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@aaron ha scritto:
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:il mondo privo di senso?
e che bisogno c'è di un senso?
la vita è senso a se stessa, la vita condivisa,
le nuove forme di vita sono i figli,
il mondo non ha bisogno di noi e dei nostri sensi che attribuiamo,
noi ne abbiamo bisogno quando non sappiamo godere di quello che abbiamo,
la formula della felicità umana è vecchia quanto la storia proviene direttamente dalle tavolette di ur, ed è ancora quella,
mi spiace sentirti così nichilista o meglio annichilito, vivi, suda, ama, io quando sono felice mi sento un verme che mangia la terra e la restituisce arricchita, il nostro modello di vita è quello delle cavallette, se fosse quello del verme o dell'albero non conosceremmo il bisogno di dare necessariamente un senso alle cose

Umano molto umano

comunque sudo : 1.70 70Kg 2 minuti di apnea pinneggiata.
ma capisco che la scienza da sola non potra' liberarci dal mondo della rappresentazione (come conseguenza di una lunga serie di errori connaturati all'uomo)ma puo' almeno per un istante sollevarci dall'errore,consentendoci quello sguardo distaccato ed ironico che altro non è se non la risata dello spirito libero,capace di fondere insieme scienza ed arte e di dar vita ad una cultura superiore piu' critica e libera.

85
LieveMente
LieveMente
Viandante Storico
Viandante Storico
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:il mondo privo di senso?
e che bisogno c'è di un senso?
la vita è senso a se stessa, la vita condivisa,
le nuove forme di vita sono i figli,
il mondo non ha bisogno di noi e dei nostri sensi che attribuiamo,
noi ne abbiamo bisogno quando non sappiamo godere di quello che abbiamo,
la formula della felicità umana è vecchia quanto la storia proviene direttamente dalle tavolette di ur, ed è ancora quella,
mi spiace sentirti così nichilista o meglio annichilito, vivi, suda, ama, io quando sono felice mi sento un verme che mangia la terra e la restituisce arricchita, il nostro modello di vita è quello delle cavallette, se fosse quello del verme o dell'albero non conosceremmo il bisogno di dare necessariamente un senso alle cose



Tutto vero, anche se difficilmente applicabile in pratica.
La formula della felicità è inossidabile e preziosa...
ma dove nascondersi per non farsela portare via?

86
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
la formula della felicità è preziosa pur non essendo rara o segreta è a disposizione di tutti, nessuno può portarla via ad un altro perchè è per tutti uguale e lievemente diversa quel tanto che basta a funzionare solo con la persona che ..non la scopre,...non la trova, ma la riconosce.

Io l'ho riconosciuta nella traduzione delle tavolette di ur ne "L'epopea di Gilgamesh" (non in tutte le traduzioni è presente) ossia nella frase che la venditrice di birra nel deserto dice a Gilgamesh (che cerca noè per trovare l'immortalità)che dice più o meno ...
che è inutile affannarsi per cercare qualcosa come la vita eterna che non è fatta per gli uomini, la felicità è nel gioire con la tua donna, nell'ascoltare la risata del tuo bambino...

87
LieveMente
LieveMente
Viandante Storico
Viandante Storico
Scusa Big...
faccio comunque una piccola obiezione

dico...è inutile affannarsi per cercare chissà cosa, la vita eterna o similari...fin qui, ti batto il cinque;
e certo che la felicità è gioire con la persona che ami o vedere tuo figlio sorridere..
ma capita...
che ciò non accada e che non dipenda da te
e che tu non sappia cosa fare...

sembrerebbe così semplice scratch

Comunque...se mi passi un 40% della parcella...

avrei una ricettina anche per questo,
magari ne parliamo cool

88
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
2 cents? uhhmmm si può ...fare!

89
LieveMente
LieveMente
Viandante Storico
Viandante Storico

Già beh...
prevedo inizio di proficua collaborazione


Psychiatric help 5 cent - Pagina 4 73990920

90
Pazza_di_Acerra
Pazza_di_Acerra
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Big, se le mando Dudù lo prende in cura o ormai è troppo tardi?

91
BigBossStigazzi
BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
...chi quello che posta uccelli, parla con frasi sconnesse e vota male?

Temo che sia un lavoro che supera le mie misere forze Sorriso Scemo

92
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 4 di 4]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum