Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

2- Personaggi: Sméagol-Gollum ( lo sdoppiamento)

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Riassumere la trama del Signore degli Anelli è assolutamente impossibile, almeno a me.

Mi concentro quindi direttamente su questo bel personaggino, in cui mi riconobbi a tal punto da imitarne in pubblico i cambi di voce e modo d'essere. L'anello era la persona con cui stavo.

Questo personaggio, prima di possedere l'anello era "normale". La prossimità a questo oggetto magico e carico di potere però gli ha devastato la mente, trasformandolo nel corpo, nel modo di sentire e dilatando la sua vita oltre quella che sarebbe stata la sua durata normale. E' diventanto mostruoso, orrido, strisciante e meschino. La sua esitenza non gli appartiene più ma appartiene all'anello ed è interamente orientata ad ottenerne il pieno possesso. Non si tratta comunque di un possesso che lui potrebbe gestire a suo vantaggio, nonstante si illuda forse di questo. Possedere l'anello è esserne posseduto, e quindi in nome di un illusione di potere vive una vita da servo e non brama altro che questo. Non ha altri bisogni vitali, ne affetto verso altro. Il mondo è un ostacolo tra lui e l'anello. Talvolta mostra tutta la bruttura che questa ossessione a prodotto in lui, altre la cela in modo melenso e viscido. Altre volte ancora sembra intraverdersi il barlume di qualcosa di differente, ma è sempre soltanto un guizzo e probabilmente non è niente di vero.

Questo personaggio può essere la persona posta di fronte a qualcosa di assolutamente fondamentale per lei, ad esempio l'amore. Entrata in contatto con l'oggetto la persona prova in se stessa sentimenti ambivalenti legati all'investimento oggettuale. Ama l'oggetto, e quindi vuole affidarsi a lui completamente, ma sa che se lo facesse l'oggetto potrebbe sparire. Vuole il bene dell'oggetto, ma l'oggetto non deve sparire e quindi qualsiasi cosa può essere una minaccia, compreso il suo stesso attaccamente ad esso. Il possesso dell'oggetto le darebbe forse la completezza che cerca ma non amandolo in modo libera essa sarà serva di questa completezza.... dipendente in altre parole. L'amore la impoverirà e lei impoverirà il suo amore. Il futuro è quello di un'eterna servitù di cui si avverte la coazione, in cui si sente costante sopra di se il rischiò della catastrofe definitiva... dato che i servi non sanno regnare. Per questo difendono sinceramente il loro padrone ma lo difendono per se stessi.




Qualcun altro si riconosce?
Qual'è il vostro anello?
Cosa può essere questo anello?
Come nascono gli Sméagol-Gollum ?
O ancora... che ci vedete voi?
insomma....fate voi....




Visualizza il profilo
2
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Sorriso Scemo Che c'è?
Troppo brutto e troppo meschino?????


Dovevate vedere me a carnevale vestita così...
un freddo cane... e due settimane a zuppe per incavare la pancia...
ah... bei tempi

Visualizza il profilo
3
Steiner
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Credo si possa dire che l'eccessivo attaccamento a qualcosa, in un qualche modo ci possa dominare. La Rete e l'Esperienza personale, può fornire un universo di esempi, di saggi motti e aforismi.Si tratta di un argomento su cui Discipline Filosofiche , Religioni o Correnti di Pensiero hanno dibattuto.
La Cultura , la Storia, e la Cronaca sono pieni di casi legati a questo concetto.Vivere, è di per sè un anello infilato al dito.Se sia d'oro o di filo spinato, è un racconto personale.

Visualizza il profilo
4
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@ Steiner

E la prima cosa che ti viene in mente qual'è?
Quale Anello?

Visualizza il profilo
5
Steiner
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Il Primo Anello, come un pò ho già detto , è quello che non si vede al dito.
La ns.personale vita.Secondo me. sorriso

Visualizza il profilo
6
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@NinfaEco ha scritto:Riassumere la trama del Signore degli Anelli è assolutamente impossibile, almeno a me.

Mi concentro quindi direttamente su questo bel personaggino, in cui mi riconobbi a tal punto da imitarne in pubblico i cambi di voce e modo d'essere. L'anello era la persona con cui stavo.

Questo personaggio, prima di possedere l'anello era "normale". La prossimità a questo oggetto magico e carico di potere però gli ha devastato la mente, trasformandolo nel corpo, nel modo di sentire e dilatando la sua vita oltre quella che sarebbe stata la sua durata normale. E' diventanto mostruoso, orrido, strisciante e meschino. La sua esitenza non gli appartiene più ma appartiene all'anello ed è interamente orientata ad ottenerne il pieno possesso. Non si tratta comunque di un possesso che lui potrebbe gestire a suo vantaggio, nonstante si illuda forse di questo. Possedere l'anello è esserne posseduto, e quindi in nome di un illusione di potere vive una vita da servo e non brama altro che questo. Non ha altri bisogni vitali, ne affetto verso altro. Il mondo è un ostacolo tra lui e l'anello. Talvolta mostra tutta la bruttura che questa ossessione a prodotto in lui, altre la cela in modo melenso e viscido. Altre volte ancora sembra intraverdersi il barlume di qualcosa di differente, ma è sempre soltanto un guizzo e probabilmente non è niente di vero.

Questo personaggio può essere la persona posta di fronte a qualcosa di assolutamente fondamentale per lei, ad esempio l'amore. Entrata in contatto con l'oggetto la persona prova in se stessa sentimenti ambivalenti legati all'investimento oggettuale. Ama l'oggetto, e quindi vuole affidarsi a lui completamente, ma sa che se lo facesse l'oggetto potrebbe sparire. Vuole il bene dell'oggetto, ma l'oggetto non deve sparire e quindi qualsiasi cosa può essere una minaccia, compreso il suo stesso attaccamente ad esso. Il possesso dell'oggetto le darebbe forse la completezza che cerca ma non amandolo in modo libera essa sarà serva di questa completezza.... dipendente in altre parole. L'amore la impoverirà e lei impoverirà il suo amore. Il futuro è quello di un'eterna servitù di cui si avverte la coazione, in cui si sente costante sopra di se il rischiò della catastrofe definitiva... dato che i servi non sanno regnare. Per questo difendono sinceramente il loro padrone ma lo difendono per se stessi.




Qualcun altro si riconosce?
Qual'è il vostro anello?
Cosa può essere questo anello?
Come nascono gli Sméagol-Gollum ?
O ancora... che ci vedete voi?
insomma....fate voi....





La Trama del Signore degli Anelli è la più semplice possibile da riasssumere:
Nell'etarna lotta tra il Bene e il Male i pochi "buoni" si alleano per combattere i troppi "cattivi", vincendo grazie alla propria "fede" in se stessi e nei loro valori. In pratica è la trama di ogni romanzo o storia del genere mai scritta, a parte forse tre o quattro eccezioni... E a me il Signore degli Anelli piace tantissimo, l'ho letto la prima volta a 12 anni e l'ho riletto così tante volte che lo so quasi a memoria...

Per quanto riguarda la questione "Smeagol-Gollum" la viviamo tutti i santi giorni con qualsiasi cosa riteniamo importante nelle nostre esistenze, senza renderci conto che le cose veramente importanti sono 2 o 3 e per "gestirle" bisogna semplicemente essere se stessi...
Quando mi accorgo di essere sulla strada per arrivare a quel livello da te descritto mollo immediatamente la causa, qualsiasi essa sia. Questo mi hanno insegnato i miei 35 e passa anni di vita..

Visualizza il profilo
7
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum